TRUMPF presenta un nuovo processo per una stampa più efficiente degli abutment
 
Alla fiera dell’odontotecnica IDS di Colonia, l’azienda di ingegneria meccanica TRUMPF ha presentato un nuovo processo con il quale è possibile progettare in modo più efficiente la produzione di protesi individuali supportate da impianti. Il focus qui è sulla produzione di “abutment”, cioè i pezzi di collegamento tra l’impianto dentale e la corona del dente visibile.

La stampante 3D TRUMPF TruPrint 1000, appositamente progettata per l’industria dentale, stampa fino a 64 monconi implantari di questo tipo in un unico processo di stampa, in meno di tre ore. Ciò è reso possibile dalle cosiddette preforme. Si tratta di basi speciali, una sorta di sottostruttura, con geometria di connessione implantare prefabbricata e piattaforma piana, sulla quale poi si può stampare con la stampante 3D una singola parte in lega di cromo-cobalto o titanio. È così che viene creato il moncone, che alla fine porta la corona del dente. Convenzionalmente, i monconi individuali vengono spesso fresati, incollati alle parti di base o prodotti utilizzando un complesso processo di fusione. Con il nuovo processo di preforma di TRUMPF, la produzione è ora più efficiente e risparmia sui materiali.

Per il processo delle preforme, TRUMPF ha sviluppato una speciale piastra adattatrice che può essere dotata di preforme prima del processo di stampa, inserita nella stampante 3D TruPrint 1000 e quindi calibrata in modo completamente automatico. La stampante è dotata opzionalmente di uno o due laser e fonde la polvere di metallo strato per strato nel processo di produzione a letto di polvere “Laser Metal Fusion”. Ecco come vengono creati i singoli abutment.

 
I vantaggi della produzione additiva di monconi non sono solo nell’aumento della produttività, ma anche nella libertà della geometria. Non ci sono quasi limiti al posizionamento dei canali della vite e anche strutture complesse possono essere realizzate senza problemi.

Con il nuovo processo di preforma, TRUMPF amplia la gamma di applicazioni della TruPrint 1000, predestinata per l’odontotecnica, e la rende un tuttofare nella protesi implantare. Inoltre, l’opzione multipiastra offre la possibilità di avere il sistema con un massimo di quattro piattaforme di costruzione prodotte automaticamente durante la notte e nei fine settimana; le piattaforme cambiano automaticamente dopo il completamento di un processo produttivo e vengono immagazzinate direttamente nella macchina. La funzione multipiatto attualmente non può essere utilizzata con il nuovo processo di preforma. La funzione di produzione additiva per abutment individuali è disponibile per tutte le nuove macchine TruPrint 1000. I sistemi della serie attuale possono anche essere adattati.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi