Il 1° ottobre, Triditive ha presentato le sue nuove stampanti 3D industriali Amcell 8300 e Amcell 1400 in una sede nelle Asturie .

Secondo il produttore , Triditive è l’unica azienda spagnola le cui macchine sono in grado di lavorare metalli e polimeri in modo intercambiabile. È coperta un’ampia varietà di materiali, dal titanio al PVC. La macchina può essere calibrata automaticamente ed è in grado di produrre pezzi di grandi dimensioni – nel caso dell’Amcell 1400 – o produzioni in serie fino a 80 tonnellate di metallo all’anno (o due tonnellate di polimeri), con prelievo e stoccaggio di pezzi completamente automatizzati, nel caso dell’Amcell 8300.

Mariel Díaz, CEO di Triditive, ha spiegato che questa nuova linea di macchine consente lo sviluppo di una tecnologia altamente flessibile che produce parti complesse che riducono il time to market. Viene sottolineata anche la flessibilità dei materiali.

Processi più efficienti e magazzini digitali
Le stampanti Amcell sono gestite dal sistema software EVAM , che consente non solo l’aggiornamento dei flussi di lavoro, il controllo della produzione e il monitoraggio remoto, ma anche la creazione di “magazzini digitali” con tutti i campioni di produzione richiesti e persino il calcolo dei prezzi per i prodotti parti dalla sua macchina di citazione. In questo modo, non solo è possibile produrre i pezzi secondo necessità, ma anche tutti gli ordini di produzione possono essere centralizzati e organizzati.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi