Vallourec progetta e stampa in 3D un componente di boccole d’acqua critico per la sicurezza

VALLOUREC 3D STAMPA IL PRIMO COMPONENTE DI SICUREZZA DELLA PIATTAFORMA PETROLIFERA DEL SETTORE ENERGETICO

L’azienda petrolifera e del gas Vallourec ha aperto nuovi orizzonti nel settore della produzione di apparecchiature offshore progettando e stampando in 3D per la prima volta un componente di boccole d’acqua critico per la sicurezza.

Progettato per la società petrolifera francese Total , la parte è secondo quanto riferito il primo componente contenente pressione ad essere stampato in 3D utilizzando il processo Wire Arc Additive Manufacturing (WAAM). Alta 1,2 m con un peso di 220 kg, la boccola d’acqua è stata alloggiata sull’impianto Elgin-Franklin di Total nel Mare del Nord da febbraio.

“La produzione additiva ha il potenziale per rivoluzionare la catena di fornitura O&G consentendo ad aziende come Total di ordinare componenti su misura come e quando sono necessari”, afferma Andrew Heddle, Drilling & Wells QA / QC Lead di Total. “Questo progetto è una testimonianza della qualità della collaborazione tra tutte le persone coinvolte, dalla progettazione alla produzione, alla qualificazione e ai test.”

Le boccole dell’acqua sono uno dei tanti componenti di sicurezza essenziali nell’industria della perforazione di petrolio e gas. Le strutture a forma di bottiglia sono utilizzate per contrastare i calci di idrocarburi che spesso si verificano nei pozzi quando sono in costruzione. In quanto tali, la resistenza e l’affidabilità sono caratteristiche cruciali per le boccole idrauliche, con la probabilità che il guasto di una parte determini la costosa distruzione delle apparecchiature.

Edwige Ravry, Additive Manufacturing Lead presso Total Manufacturing, afferma: “Questa è la prima volta che un componente critico per la sicurezza viene creato utilizzando la produzione additiva nel settore energetico. Per noi era essenziale avere il partner giusto e un buon business case. Vallourec, in qualità di partner di lunga data, ci ha fornito questa fiducia. “

Utilizzando la stampa 3D WAAM, Vallourec ha sfruttato la sua esperienza decennale in saldatura, metallurgia e test non distruttivi per fornire la boccola dell’acqua secondo le specifiche di Total in poco più di un anno. Il processo di stampa 3D, attraverso sforzi di alleggerimento, ha consentito un livello completamente nuovo di libertà geometrica, con il componente risultante che pesa solo la metà di una controparte prodotta in modo convenzionale.

Con il progetto ora finalizzato, la produzione di pezzi di ricambio può anche essere ridotta da mesi a poche settimane, riducendo i tempi di fermo dell’impianto nei periodi di manutenzione.

“Il progetto è nato da una collaborazione di innovazione aperta con RAMLAB, una startup con sede a Rotterdam”, spiega Bertrand Maillon, Additive Manufacturing Business Development Manager di Vallourec. “Lo scopo di questo progetto era quello di andare oltre il Proof of Concept per sviluppare con successo la struttura di fornitura di garanzia di qualità e controllo di qualità per i componenti che utilizzano la tecnologia WAAM”.

Total ha anche recentemente annunciato il suo obiettivo di ridurre le sue emissioni globali di carbonio del 60% nei prossimi tre decenni. Impiegando WAAM per il progetto, l’azienda è riuscita a ridurre l’impronta di carbonio della boccola d’acqua di circa il 45%, avvicinandosi sempre di più al suo obiettivo di sostenibilità.

Sylvie Dubois-Decool, Group Innovation Director di Vallourec, conclude: “Vallourec sta sfruttando la sua esperienza nel design e nella saldatura per innovare per i nostri clienti e aiutarli a raggiungere i loro obiettivi di efficienza e sostenibilità. Ciò riflette pienamente la nostra strategia di innovazione, che consiste nel portare valore aggiunto ai nostri clienti sfruttando i nostri punti di forza specifici “.

I settori industriali pesanti come il petrolio e il gas spesso vengono completati con tempi di consegna incredibilmente lunghi, dando alla stampa 3D l’opportunità di rinnovare la produzione di pezzi di ricambio. Proprio il mese scorso, la compagnia ferroviaria nazionale francese ha annunciato l’adozione del software Agile PLM dello sviluppatore di software di stampa 3D 3YOURMIND . L’organizzazione utilizzerà la piattaforma Digital Qualified Inventory per identificare, valutare e archiviare i dati delle parti di produzione additiva nel tentativo di ridurre i costi e semplificare la produzione di pezzi di ricambio su richiesta.

Altrove, la Marina olandese ha recentemente investito in una serie di stampanti 3D INTAMSYS per migliorare le proprie capacità di produzione di pezzi di ricambio su richiesta . Ospitando stampanti 3D ad alte prestazioni a bordo delle sue fregate, la Marina spera di essere meno dipendente dalle sue catene di approvvigionamento convenzionali e di ridurre i tempi di fermo operativi.

Be the first to comment on "Vallourec progetta e stampa in 3D un componente di boccole d’acqua critico per la sicurezza"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi