Koch Strategic Platforms guida un investimento di finanziamento di serie D da 102 milioni di dollari
in 6K per accelerare la produzione e il riciclaggio del materiale della batteria

L’investimento è il primo di due finanziamenti chiusi, che dovrebbero raggiungere in totale oltre 150 milioni di dollari, volti a costruire una catena di approvvigionamento nazionale sostenibile e a basso costo per i materiali delle batterie.

  6K, leader nella produzione sostenibile di materiali ingegnerizzati per batterie agli ioni di litio e nella produzione additiva prodotti dalla sua tecnologia al plasma UniMelt®, ha annunciato oggi di aver raccolto 102 milioni di dollari nel suo primo finanziamento di serie D chiudere. Il round è stato guidato da Koch Strategic Platforms (“KSP”), una sussidiaria di Koch Investments Group, un braccio di investimento di Koch Industries, con la partecipazione degli investitori Energy Impact Partners, Albemarle, HG Ventures, nonché la partecipazione degli investitori esistenti di 6K. I proventi della serie D finanzieranno l’espansione della produzione di polveri metalliche 3D premium nella sua divisione 6K Additive e accelererà l’implementazione di impianti di produzione di catodi nella sua divisione 6K Energy.

“I mercati delle batterie agli ioni di litio aumenteranno di dieci volte nel prossimo decennio, alimentato dalla crescita dei veicoli elettrici, oltre a supportare infrastrutture critiche per il backup delle telecomunicazioni, data center e centrali elettriche. Il fatto che non ci sia produzione di materiale per batterie agli ioni di litio sul suolo statunitense è una preoccupazione sia per la sicurezza nazionale che per le industrie che fanno affidamento su questi materiali critici”, ha affermato Aaron Bent, PhD, CEO di 6K. “6K è l’unica azienda in grado di produrre materiale per batterie a costi inferiori rispetto all’Asia, riducendo al contempo l’impatto sull’ambiente del 70%-90%. Approcci dirompenti come questo sono l’unico modo praticabile per rimpatriare questo settore. L’investimento di Koch Strategic Platforms non solo porta il capitale necessario per alimentare la nostra crescita, ma è altrettanto importante che porta un impegno e una portata senza precedenti all’interno della catena del valore delle batterie”.

Il sistema UniMelt® di 6K sostituisce un processo di coprecipitazione chimica (idro-met) di tre giorni, in più fasi e ad alto contenuto di rifiuti con uno ultra-pulito e ultraveloce (fino a 2 secondi), alimentato da un forno a microonde da 6000 K plasma. Rispetto agli attuali impianti CAM all’avanguardia, il 6K utilizza metà dell’ingombro, un CapEx sostanzialmente inferiore e metà dei costi di conversione o meno. Se implementata sui 400 GWh di capacità annunciata entro il 2025, l’implementazione di una soluzione 6K per NMC811 ha il potenziale per risparmiare miliardi di dollari ed eliminare i rifiuti pericolosi solidi e liquidi, riducendo al contempo il consumo di acqua del 90% e il consumo di energia fino al 70%. I sistemi UniMelt sono già impiegati nella produzione ad alto volume 24 ore su 24, 7 giorni su 7, nella struttura certificata ISO9001 di 45 acri di 6K Additive.

“Abbiamo seguito i progressi di 6K Energy sin dall’inizio e abbiamo scoperto che la tecnologia al plasma UniMelt di 6K offre un processo di produzione competitivo costruito sul suolo statunitense”, ha affermato Jeremy Bezdek, amministratore delegato di Koch Strategic Platforms. “Hanno creato un ecosistema trasformativo per la produzione e il riciclaggio del materiale delle batterie, fornendo una tecnologia versatile in grado di produrre su vasta scala con varie sostanze chimiche. Questa innovazione aiuterà a realizzare progressi nella trasformazione dell’energia e nella catena del valore delle batterie”.

I $ 102 milioni raccolti sono la prima di due tranche di finanziamento per la serie D, che dovrebbe raggiungere $ 150 milioni in totale. Con una chiusura prevista nella primavera del 2022, 6K aggiungerà un gruppo limitato di investitori strategici. 6K sta lavorando con partner lungo tutta la filiera con l’intento di costruire una soluzione end-to-end, inclusa la sua partnership con Albemarle per la produzione sostenibile di prodotti al litio e Heritage/Retriev per la produzione di catodo da fine vita batterie. 6K aprirà il suo Battery Center of Excellence da 30 milioni di dollari nell’agosto 2022 e sta lavorando alla selezione del sito per il suo primo impianto catodico da 10-20 GWh con lancio della produzione all’inizio del 2024.

Il sistema UniMelt® di 6K sostituisce un processo di coprecipitazione chimica di tre giorni, in più fasi e ad alto contenuto di rifiuti con uno ultra-pulito e ultraveloce

Circa 6K
Con la sostenibilità al centro, 6K è stata fondata a North Andover, Massachusetts, ha sviluppato UniMelt®, un sistema di produzione di plasma a microonde avanzato proprietario, per trasformare i materiali ingegnerizzati in prodotti rivoluzionari che fanno avanzare le industrie attraverso la produzione additiva, le energie rinnovabili, l’aerospaziale, l’elettronica di consumo, e altro ancora. 6K rappresenta 6000 gradi, sia la temperatura di funzionamento di UniMelt®, l’unico sistema al plasma a scala di produzione di microonde al mondo, sia la temperatura della superficie solare.

La divisione 6K Energy è focalizzata sulla produzione di materiale per batterie a basso costo, sostenibile e prodotto internamente, accelerando il ritmo della produzione di batterie e l’adozione di veicoli elettrici. La divisione 6K Additive è specializzata nella produzione e nel recupero di polveri metalliche AM provenienti da fonti sostenibili

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi