Si tratta di Additive Appliances, startup impegnata nello sviluppo di una nuova generazione di elettrodomestici. Un framework di innovazione comprovato supporta i processi di ricerca e sviluppo dell’azienda; sfruttando la produzione additiva (stampa 3D) e le tecnologie digitali di ultima generazione lungo tutto il ciclo di vita del prodotto.

La società italiana di stampa 3D Additive Appliances è stata in grado di ottenere una sovvenzione insieme alla società Kilometro Rosso per sviluppare uno scambiatore di calore prodotto in modo additivo per macchine da caffè domestiche. L’obiettivo è creare la macchina ideale che unisca qualità e sostenibilità in un unico dispositivo. La stampa 3D è da utilizzare nelle varie fasi di sviluppo.
 
La start-up italiana Additive Appliances sviluppa elettrodomestici ottimizzati. Ora Giuseppe Rosso di Kilometro Rosso ha annunciato in un articolo condiviso su LinkedIn che l’azienda, insieme a Kilometro Rosso Innovation District, ha ottenuto una sovvenzione dell’UE per il suo progetto di sviluppo di scambiatori di calore prodotti in modo additivo per macchine da caffè per uso domestico attraverso il Digital Innovation Hub . Il finanziamento è destinato a sostenere lo sviluppo di una macchina da caffè efficiente e più sostenibile da Additive Appliances.

Produzione convenzionale e additiva per qualità e sostenibilità
Affinché il caffè abbia successo, è necessario controllare la temperatura e la pressione dell’acqua. I dispositivi elettrotermici nelle macchine sono controllati dalle variabili di processo appropriate. Per fare ciò, tuttavia, devono essere incorporati diversi componenti difficili da riciclare. I dispositivi termomeccanici sono più facili da riciclare, ma non sono così precisi, soprattutto quando si tratta di ripetibilità e qualità. Finora i bevitori di caffè hanno dovuto scegliere tra sostenibilità e qualità.

Additive Appliances vorrebbe cambiarlo e utilizzare la stampa 3D per questo in varie fasi di sviluppo . Con la produzione additiva e convenzionale, dovrebbe essere possibile controllare la temperatura e la pressione attraverso scambiatori di calore integrati, conformi, altamente efficienti e molto compatti.

Tommaso Beccuti, Amministratore Delegato, Additive Appliances, dichiara :

“Nella storia dei prodotti di consumo, importanti progressi sono sempre stati fatti grazie alle nuove tecnologie. Dopo la potenza del vapore, l’elettricità e l’elettronica, che hanno avuto un impatto sulla produzione del caffè, aggiungiamo alla lista la tecnologia di produzione digitale. Siamo pionieri nell’esplorazione di un nuovo spazio di progettazione e produzione per le macchine da caffè. In effetti, crediamo che AM possa migliorare molti altri dispositivi e la nostra visione va oltre il caffè. La collaborazione con Kilometro Rosso sarà un ulteriore passo per raggiungere questo obiettivo”.
Maggiori informazioni sulla cooperazione
 
Con la produzione additiva, è possibile sviluppare anche piccoli lotti per evidenziare gli specialisti del caffè o le preferenze dei singoli consumatori. Il numero totale di componenti richiesti può essere ridotto con AM, così come l’impronta di carbonio del ciclo di vita del dispositivo dalla produzione al riciclaggio.

La sovvenzione consente ad Additive Appliances di lavorare a stretto contatto con istituzioni come Kilometro Rosso e sfruttare la rete del Digital Innovation Hub. Kilometro Rosso promuove la produzione additiva attraverso Lisa Tech – the Living Space for Additive Technologies. Lisa Tech è un laboratorio per aziende e professionisti che necessitano di competenze e servizi di produzione AM. Il laboratorio è dotato di macchine Laser Beam Powder Bed Fusion e utilizza polvere di alluminio e titanio. Il sistema IR di tomografia ottica consente il controllo in tempo reale della qualità del processo e dei componenti.

Giuseppe De Marco, Additive Manufacturing Engineer bei Kilometro Rosso, dichiara:

“Siamo sempre aperti e ricettivi alle innovazioni, serviamo i nostri partner e supportiamo tutte le iniziative innovative rivolte al futuro. Siamo lieti di supportare Additive Appliances tramite Lisa Tech. Siamo sicuri che la collaborazione porterà allo sviluppo di nuove soluzioni rese possibili dalle tecnologie di produzione additiva”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi