La startup di tecnologia alimentare MeaTech svela la “bistecca coltivata più grande” fino ad oggi
L’azienda israeliana nota la “svolta” nella stampa biologica di un prodotto da 104 grammirealizzato con veri muscoli e cellule adipose
 
 
MeaTech 3D, un produttore israeliano di prodotti a base di carne coltivata in laboratorio, ha dichiarato questa settimana di aver bio-stampato con successo la più grande bistecca coltivata fino ad oggi, producendo un prodotto da  104 grammi realizzato con muscoli reali e cellule adipose.

Le cellule sono state prodotte utilizzando un processo proprietario utilizzando cellule staminali bovine. MeaTech preleva le cellule staminali dagli animali e le riproduce attraverso una sorta di processo di fermentazione in bioreattori, in cui “ricrea le condizioni all’interno dell’animale”, ha detto al Times of Israel Simon Fried, responsabile dello sviluppo del business presso MeaTech. in una precedente intervista.

Ciò consente alle cellule di moltiplicarsi “esponenziale” e possono eventualmente essere utilizzate per creare tessuti animali coltivati ​​e tagli di carne coltivati.

Il piano di MeaTech è di stampare carne di manzo, pollame, maiale e prodotti ittici, oltre a pollo e grasso d’oca.

A ottobre, un gruppo guidato dall’attore Ashton Kutcher ha annunciato l’intenzione di investire nella missione di MeaTech .

 
L’azienda con sede a Ness Ziona è stata fondata nel 2018 da Omri Schanin e Sharon Fima, che hanno affermato in una dichiarazione mercoledì che la bio-stampa della nuova bistecca da 3,67 once è stata una “svolta” e un “culmine di oltre un anno di sforzi nel nostro biologia cellulare e processi di ingegneria dei tessuti ad alta produttività, nonché la nostra tecnologia di bioprinting di precisione”.

“Effettuando la biostampa di una bistecca da 3,67 once composta da tessuto vivente, crediamo di aver convalidato le nostre tecnologie di base e di esserci posti in prima linea nella corsa allo sviluppo di prodotti a base di carne premium coltivati ​​a base di cellule reali di fascia alta”, ha aggiunto Fima.

MeaTech, quotata al Nasdaq, è una delle numerose aziende israeliane che sviluppano carne alternativa .

 
A luglio, Aleph Farms ha ottenuto un investimento di 105 milioni di dollari , incluso dall’attore e attivista statunitense Leonardo DiCaprio, per portare sul mercato bistecche coltivate in laboratorio. Future Meat Technologies, che produce anche carne da cellule animali, ha completato un round di finanziamento di 27 milioni di dollari a febbraio.

Queste aziende di tecnologia alimentare svolgono un “ruolo sostanziale” nel mercato globale delle proteine ​​alternative, secondo un rapporto di The Good Food Institute Israel, un’organizzazione senza scopo di lucro che cerca di promuovere la ricerca e l’innovazione nel campo.

Il settore della carne coltivata è destinato a prosperare nei prossimi anni, quando le aziende passeranno dalla fase di sviluppo alla produzione, afferma il rapporto.

Ci sono circa 40 aziende in tutto il mondo che corrono per essere le prime a commercializzare prodotti a base di carne a base di cellule che hanno un sapore e un aspetto simili a quelli reali e possono essere prodotti in serie a prezzi accessibili per soddisfare la massiccia domanda di proteine ​​in un mondo la cui popolazione è in aumento e diventando più ricco.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi