ANDALTEC HA SVILUPPATO UN MATERIALE POTENZIALMENTE IN GRADO DI RIGENERARE I TESSUTI MUSCOLARI A BASE DI POLIMERI CON PROPRIETÀ DI MEMORIA DI FORMA E DERIVATI ​​DEL GRAFENE
 
Andaltec Technological Center ha sviluppato una serie di polimeri avanzati con proprietà di memoria di forma per applicazioni biomediche che utilizzano la tecnologia di stampa 3D. Questo materiale presenta un grande potenziale per rigenerare i tessuti muscolari. Questo è uno dei maggiori risultati scaturiti dal progetto di ricerca e sviluppo PoliM3D, in cui i ricercatori lavorano dal 2019 per sviluppare e caratterizzare nuovi materiali polimerici facilmente lavorabili mediante la tecnologia di stampa FDM. Questi materiali hanno anche proprietà idonee per essere impiegati nella produzione di impianti, protesi e strumenti chirurgici personalizzati per ogni paziente. Questa iniziativa è finanziata dal programma di ricerca e sviluppo rivolto a soggetti privati ​​del dipartimento di Economia, Commercio e Università del governo andaluso.

Questi nuovi polimeri si basano su polimeri con proprietà a memoria di forma, in grado di integrarsi nell’organismo con una geometria definita e anche di adattarsi al loro ambiente quando attivati ​​termicamente. Inoltre, in collaborazione con il gruppo di ricerca di Manuel Melguizo presso l’Università di Jaén, i nuovi materiali sviluppati sono stati funzionalizzati con derivati ​​del grafene chimicamente modificati. Lo scopo di questo processo era di migliorare le proprietà della matrice plastica, nonché l’aderenza e la crescita cellulare.

I ricercatori di Andaltec hanno individuato la formulazione ottimale del polimero e hanno eseguito prove meccaniche e fisico-chimiche nei laboratori del centro tecnologico. Successivamente, i materiali sono stati validati biologicamente dal gruppo di ricerca della professoressa Amelia Aránega presso l’Università di Jaén. Pertanto, questo polimero innovativo è stato testato su linee cellulari di mioblasti dal gruppo di ricerca di Aránega.

“I test hanno dimostrato che il polimero è biocompatibile con questo tipo di cellule. Ha anche confermato che si verificano crescita e aderenza cellulare. Inoltre, abbiamo confrontato il comportamento del nuovo materiale essendo non additivato e additivato con grafene, il che ha portato alla scoperta che le cellule si contraggono e si espandono senza uno stimolo esterno, grazie alla presenza dei derivati ​​del grafene. Questo fatto conferma che questo polimero potrebbe aiutare nella rigenerazione dei tessuti 3D, con una chiara applicazione nella medicina rigenerativa. Tutto sommato, stiamo conducendo una nuova campagna di test per comprendere meglio il comportamento materiale e i suoi possibili usi sanitari”, come affermato da Antonio Peñas, capo del progetto PoliM3D insieme alla ricercatrice María Dolores Ramírez.

In uno sforzo parallelo, i tecnici Andaltec hanno sviluppato filamenti per la stampa 3D e hanno anche ottimizzato il processo di produzione additiva in modo che le protesi e gli impianti possano essere fabbricati in modo rapido e sicuro. Antonio Peñas sottolinea che la produzione additiva e l’uso di polimeri con proprietà a memoria di forma aprono diverse possibilità per offrire cure mediche più convenienti ed efficienti, soprattutto se il processo di produzione viene svolto nell’ospedale stesso da personale specializzato. Afferma inoltre che l’uso della stampa 3D nel settore sanitario consente una riduzione sia dei costi che dei tempi necessari per iniziare i trattamenti, il che implica migliori condizioni per i pazienti e un uso più razionale delle limitate risorse disponibili per i sistemi sanitari.

Andaltec non è solo in grado di creare i nuovi materiali e dispositivi, ma collabora anche con gli ospedali per formare i tecnici incaricati della produzione di questi elementi in loco. Il Centro tecnologico per la plastica beneficia di una vasta esperienza nella produzione additiva, poiché conta con un centro di stampa 3D all’interno della sua area di prototipazione. Offre anche altri servizi, come lo sviluppo di materiali per la stampa 3D o la produzione di piccole serie e parti speciali.

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi