4D Biomaterials collabora con BMF per consentire applicazioni mediche di micro stampa 3D con materiali bioriassorbibili 4Degra 

Boston Micro Fabrication (BMF) e 4D Biomaterials hanno annunciato una partnership che sta cercando di abilitare applicazioni mediche di micro stampa 3D.

La collaborazione combina i sistemi di stampa 3D in microscala di BMF con i materiali bioriassorbibili 4Degra di 4D Biomaterials e faciliterà la stampa di geometrie in microscala.

BMF e 4D Biomaterials suggeriscono che la loro partnership potrebbe “rivoluzionare il modo in cui vengono fabbricati i dispositivi medici impiantabili” poiché aprono opportunità per la produzione additiva di dispositivi ortopedici rigidi su microscala e applicazioni dei tessuti molli. Riunendo i materiali bioriassorbibili 4Degra con la micro-stereolitografia di BMF (PµSL), le aziende ritengono di risolvere molti dei problemi di progettazione e biocompatibilità dei produttori di dispositivi medici.

PµSL è il processo di stampa 3D alla base del portafoglio di prodotti BMF, che include i sistemi microArch S240 e microArch S230 , ed è in grado di fornire componenti in microscala ad alta risoluzione grazie a ottiche ad alta precisione, microdisplay digitale avanzato e stampa top-down. 4Degra, nel frattempo, è una classe di inchiostri a resina fotopolimerica bioriassorbibili che possono essere stampati in 3D in dispositivi flessibili o rigidi che promuovono la riparazione dei tessuti, prima di degradarsi in modo controllabile in sottoprodotti benigni e riassorbibili.

“I nostri clienti continuano a cercare soluzioni per miniaturizzare e ora con opzioni di materiali bioriassorbibili, è possibile una gamma completamente nuova di dispositivi”, ha commentato John Kawola, CEO di BMF. “La miniaturizzazione nello sviluppo dei dispositivi medici è stata frenata dai limiti dei metodi di produzione tradizionali e dai materiali disponibili. La partnership tra BMF e 4D Biomaterials sta lavorando per eliminare queste barriere”.

“Questa partnership con BMF rappresenta un’enorme opportunità quando si tratta di stampare microstrutture. Stiamo consentendo alle aziende di dispositivi medici di pensare per la prima volta alla stampa 3D di impianti microriassorbibili”, ha aggiunto Philip Smith, CEO di 4D Biomaterials. “Il mercato dei polimeri bioriassorbibili è stimato a 1,0 miliardi di dollari nel 2021 e si prevede che raggiungerà 1,6 miliardi di dollari entro il 2026. Stiamo già assistendo alla crescita della domanda di questo mercato poiché la gamma di applicazioni continua ad ampliarsi con i progressi nell’hardware, nel software e tecnologia dei materiali”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi