Il fornitore automobilistico Brose utilizza stampanti 3D per la produzione in serie
 
Il fornitore automobilistico Brose sarà una delle prime aziende a testare la stampante 3D VX1000 HSS del produttore voxeljet come parte di un programma beta. Con il VX1000 HSS, dovrebbe essere possibile una “produzione in serie reale”. Brose si concentrerà sulla stampa 3D di componenti per modelli di auto non più disponibili.
 
Il fornitore automobilistico Brose sarà uno dei primi a utilizzare la VX1000 HSS del produttore di stampanti 3D voxeljet AG tramite il programma Early Access Beta di High Speed ​​Sintering (HSS) . HSS combina la sinterizzazione laser selettiva e la stampa 3D a getto di legante in un unico sistema. L’oggetto 3D stampato finito ha quindi proprietà della parte SLS e beneficia della produttività del getto del legante.

Dettagli sull’uso della stampante 3D VX1000 a Brose
Il volume di costruzione più grande e la maggiore velocità di stampa consentono agli utenti della stampante 3D VX1000 HSS di ottenere una produzione in serie reale, come spiega voxeljet . Con voxeljet come partner di cooperazione, Brose svilupperà ulteriormente il VX1000 HSS da utilizzare nella produzione additiva in serie di componenti polimerici per l’ industria automobilistica . I partecipanti al programma beta HSS testano le funzioni e le capacità del VX1000 HSS per l’utilizzo in ambienti di produzione industriale. Dopo un periodo di familiarizzazione congiunto di tre mesi, il sistema viene trasferito presso il Brose Additive Manufacturing Center di Coburg, integrato nell’ambiente di produzione e ottimizzato per applicazioni specifiche del cliente.

Brose vorrebbe produrre prototipi e serie pilota e utilizzare il VX1000 HSS per la produzione in serie. Si concentra sulla stampa 3D di pezzi di ricambio per modelli di auto fuori produzione (componenti “fine vita”). Come parte del programma, Brose sta sviluppando ulteriormente la VX1000 HSS in termini di adattamento, ottimizzazione e integrazione della macchina alle specifiche condizioni di processo e produzione della sua azienda. Inoltre, la flessibilità e l’adattabilità della tecnologia HSS alle varie applicazioni è testata dal supporto diretto dello sviluppatore incluso nel programma a livello hardware e software.

 
Christian Kleylein, Additive Technology presso Brose, spiega:

“Il VX1000 HSS ci offre un livello di produttività unico. La crescente tendenza verso componenti sempre più complessi con strutture a griglia a risparmio di materiale, distaccate dalla densità di imballaggio nello spazio di installazione, si traduce in un tempo di stampa costantemente veloce nel processo HSS rispetto alle tecnologie basate su laser. Con dimensioni massime dei pezzi fino a 1.000 x 450 x 180 mm, possiamo, ad esempio, stampare moduli porta in un unico pezzo. Inoltre, il processo e i materiali sono aperti. Oltre alla configurazione iniziale PA12, possiamo anche testare e qualificare sull’impianto materiali che, ad esempio, attualmente non possono essere lavorati con le tecnologie SLS.”
Rudolf Franz, COO di voxeljet, afferma:

“Siamo lieti di avere Brose come primo partner di cooperazione per il nostro programma beta HSS. Dalla nostra fondazione nel 1999, ci siamo adoperati per stabilire un nuovo standard di produzione e ridefinire la produzione additiva di massa come parte della nostra Mission M. […]”
 
Kleylein aggiunge:

“La sostenibilità è una priorità assoluta per Brose. Grazie alla produzione additiva, gli utensili per i componenti “fine vita” non devono più essere immagazzinati e i pezzi di ricambio pre-prodotti, ma possono essere archiviati digitalmente e richiamati e stampati se necessario. Con la tecnologia HSS e le sue elevate velocità di stampa, possiamo iniziare a ridurre l’inventario fisico sia degli strumenti che dei pezzi di ricambio. “
James Reeves, Global Director of Polymer Sintering (HSS) bei voxeljet, ha detto:

“Il programma beta con Brose è un passo importante per noi per comprendere i requisiti nella produzione automobilistica e adattare le nostre macchine in un modo che nessun’altra soluzione AM può fare.”

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi