Citroën e BASF presentano la concept car elettrica oli
 
Nuovo concetto di auto per una mobilità sostenibile e conveniente
I materiali innovativi garantiscono semplicità e funzionalità avanzate
Soluzioni per risparmiare risorse e realizzare un’economia circolare
Non si tratta più dell’auto più veloce o più lussuosa. Citroën e BASF hanno presentato la loro concept car completamente elettrica oli [all-ë], un manifesto su quanto si può risparmiare riducendo il peso e l’utilizzo delle risorse. “Questa concept car mostra cosa si può ottenere quando i partner si fidano l’uno dell’altro e sono abbastanza audaci da percorrere nuove strade”, ha spiegato Uta Holzenkamp, ​​Presidente Coatings, in rappresentanza del team automobilistico di BASF. “Il risultato è un intero microcosmo di idee e soluzioni che va ben oltre il concetto originale.”

Con una velocità limitata a 110 km/h (68 mph) e un’accelerazione vicina al classico modello 2CV, la concept car ottiene un’autonomia più ampia e una durata della batteria notevolmente migliorata. L’approccio minimalista ha aperto la strada a un design rinfrescante e innovativo. Vari componenti sono stati radicalmente reinterpretati e costruiti utilizzando materiali in un contesto diverso. Ad esempio, lo schienale completo è realizzato in materiale plastico flessibile stampato in 3D (Ultrasint ® TPU88A). La struttura a traliccio aperto fornisce un flusso d’aria naturale, sostituendo tutti i ventilatori nel sedile. Per questo, oltre a produrre una ventina di pezzi, è stata utilizzata la competenza dell’ufficio servizi di stampa 3D, Sculpteo in Francia, un marchio di BASF. E non preoccuparti di cercare un sistema audio o di navigazione, perché non lo troverai. Dopotutto, la maggior parte dei clienti ha un telefono cellulare e un altoparlante portatile, che possono essere collegati al cruscotto e collegati automaticamente al veicolo.

Complessità ridotta, maggiore sostenibilità e design accattivante

Un’altra caratteristica sorprendente è che molti dei nuovi componenti sono progettati e realizzati con materiali della stessa famiglia di prodotti chimici. I componenti incollati e saldati realizzati con materiali diversi rappresentano una sfida nel riciclaggio meccanico. Per questo motivo, i progettisti hanno creato quanti più componenti possibile da un unico materiale.

Questo principio di semplicità è stato implementato anche durante la produzione. Poiché le portiere del conducente e del passeggero anteriore sono identiche, ciò consente di risparmiare sugli strumenti di pressatura e riduce la complessità. Lo stesso vale per tutti i passaruota e i paraurti. La concept car oli è la prova del fatto che sostenibilità e un design accattivante non sono contraddittori.

Il colore della carrozzeria trasmette perfettamente il concetto dell’auto. A prima vista sembra essere un colore bianco puro, ma sono state aggiunte particelle di mica per enfatizzare la forma dell’auto. In contrasto con l’esterno, i materiali degli interni – come i sedili e il pavimento – sono stati rivestiti con un colore arancione intenso.

La co-creazione come chiave per nuove soluzioni

Il produttore automobilistico Citroën ha lavorato a stretto contatto con BASF durante lo sviluppo e la progettazione. Le soluzioni innovative dell’azienda chimica hanno svolto un ruolo fondamentale in questo sforzo di co-creazione. “Progetti come lo sviluppo della concept car insieme a Citroën sono un grande impulso nel nostro cammino verso un futuro più sostenibile”, ha spiegato Uta Holzenkamp. “Servono innovazione e menti creative per riunire le idee delle diverse aziende”. BASF persegue da anni un’ambiziosa strategia di sostenibilità. Alcuni dei principali capisaldi di questa strategia includono il progetto ChemCycling TM sul miglioramento del riciclaggio chimico della plastica, nonché l’approccio del bilancio della biomassa, in cui le risorse fossili vengono sostituite con le energie rinnovabili nella produzione.

Oltre alle sue competenze in materia di prodotti e ingegneria, BASF è stata anche in grado di contribuire con la sua esperienza di progettazione attraverso il Creation Center. “È qui che è nato il progetto”, ha affermato Alex Horisberger, Manager Industrial Design di BASF. “Durante una visita allo studio creativo di Citroën, siamo stati in grado di convincere i loro designer con i nostri materiali e le nostre analisi di tendenza. Lavorare allo stesso livello con i designer di interni ed esterni di Citroën è stato per me un punto culminante personale”.

Laurence Hansen, Citroën Product & Strategy Director, vede la collaborazione in una luce simile. “La collaborazione con BASF è stata un fattore chiave nella progettazione di oli e nello sviluppo di un veicolo elettrico il più divertente ed efficiente possibile per il prossimo futuro. L’innovativa auto elettrica è in contrasto con la tendenza verso veicoli sempre più pesanti e complessi, puntando invece su facilità e semplicità. Dimostra come ridurre al minimo l’impatto ambientale, riportando al contempo il divertimento di un veicolo elettrico funzionale”, ha affermato Hansen.

Ampia gamma di soluzioni di materiali BASF per un concetto di auto innovativo

Molte soluzioni automobilistiche BASF aiutano a realizzare questa idea: un’altra plastica ad alte prestazioni di BASF si trova nei braccioli posteriori e nel pavimento interno. Infinergy ® , un poliuretano termoplastico espanso (TPU), viene utilizzato anche nelle scarpe da corsa e nelle pavimentazioni sportive. È elastico come la gomma, ma più leggero, robusto e altamente resistente all’abrasione. In oli, il materiale fornisce una superficie piacevole ma stabile nei braccioli e nei pavimenti. Inoltre, smorza rumore e vibrazioni. Inoltre, viene applicato uno speciale rivestimento per garantire una durata extra lunga. Il rivestimento NovaCoat-P a base d’acqua è ideale per proteggere i substrati morbidi dall’abrasione, dai raggi UV, dallo sporco e dai prodotti chimici. E poiché il pavimento è impermeabile, può essere facilmente pulito con acqua. È qui che nascono i tappi integrati in Elastollan® sono utili, in quanto possono essere rimossi per drenare acqua e sporco.

Anche il peso dell’esterno del veicolo è stato notevolmente ridotto, aumentando allo stesso tempo stabilità e durata. Il cofano, il tetto e il bagagliaio sono realizzati con pannelli che combinano il sistema poliuretanico Elastoflex ® e il sistema di verniciatura a spruzzo Elastocoat ® . Grazie alla struttura sandwich a nido d’ape, questi pannelli sono così stabili che puoi persino starci sopra. Questo fa parte della funzionalità del veicolo.

Utilizzato per rivestire la carrozzeria dell’auto, RM ® AGILIS ® è un altro prodotto BASF che garantisce una maggiore sostenibilità. Il rivestimento all’acqua ha un bassissimo contenuto di composti organici volatili (VOC).

L’elettrocoat BASF CathoGuard ® 800, che protegge l’alloggiamento della batteria dalla corrosione, contribuisce a un ulteriore risparmio di risorse. Si distingue per le sue elevate prestazioni ed eco-compatibilità in quanto è privo di stagno/HAPs e con basso contenuto di solventi.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi