Desktop Metal acquisirà ExOne con un accordo da $ 575 milioni
L’accordo dovrebbe concludersi nel quarto trimestre del 2021. 

Desktop Metal acquisirà la società di stampa 3D a getto di raccoglitore ExOne in un accordo del valore di $ 575 milioni soggetto all’approvazione degli azionisti di ExOne e alla soddisfazione delle consuete condizioni di chiusura.

La transazione è stata approvata all’unanimità dal Consiglio di amministrazione di ExOne e dovrebbe concludersi nel quarto trimestre del 2021. Secondo i termini dell’accordo, gli azionisti di ExOne riceveranno $ 192 milioni in contanti e $ 383 milioni in azioni. Per ogni azione di ExOne, gli azionisti riceveranno quindi 8,50 dollari in contanti e 17,00 dollari in azioni ordinarie Desktop Metal.

Dopo le acquisizioni di EnvisionTEC , Adaptive3D e Aerosint , rappresenta un’ulteriore espansione dell’offerta di Desktop Metal mentre cerca di accelerare la sua visione di “produzione additiva 2.0”. La società acquirente ritiene che l’integrazione di ExOne e della sua offerta di stampa 3D a getto di legante di metallo e sabbia creerà un “portafoglio completo” che combina produttività, flessibilità e ampiezza dei materiali. Riunisce inoltre il team di vendita diretta di ExOne con la rete di 200 partner di distribuzione di Desktop Metal che “consentirà un accesso più ampio alle soluzioni di produzione additiva per aziende di tutte le dimensioni”.

“Siamo entusiasti di introdurre ExOne nella famiglia DM per creare il portafoglio di produzione additiva leader per la produzione di massa”, ha commentato il fondatore e CEO di Desktop Metal Ric Fulop. “Riteniamo che questa acquisizione offrirà ai clienti una scelta più ampia poiché sfruttiamo le nostre tecnologie complementari e gli sforzi di commercializzazione per guidare una crescita continua. Questa transazione è un grande passo avanti nella realizzazione della nostra visione di accelerare l’adozione della produzione additiva 2.0″.

L’accordo per il desktop di metallo di acquisire ExOne è stato annunciato il Mercoledì 11 ° agosto 2021, poco dopo il New York Stock Exchange ha chiuso per la giornata. Poco dopo, il CEO di ExOne John Hartner ha distribuito un’e-mail a tutti gli attuali clienti e collaboratori di ExOne per spiegare perché l’accordo era “nel migliore interesse di ExOne, dei suoi azionisti, dipendenti e clienti”.

Riconoscendo che la notizia potrebbe suscitare eccitazione in alcuni ambienti e disagi in altri, Hartner ha suggerito che la combinazione delle risorse di entrambe le parti accelererebbe la tecnologia del getto di leganti. Ha affermato che la “chiara leadership dei materiali” di ExOne – grazie al suo sistema brevettato Triple ACT e allo sforzo dei suoi team di ricerca e sviluppo e di ingegneria – sarebbe ancora più vantaggiosa per i clienti se combinata con le velocità del sistema Single Pass di Desktop Metal. Il CEO di ExOne ha anche suggerito che le tecnologie di stampa 3D su sabbia delle aziende sono altamente complementari e l’acquisizione offre loro un “portafoglio senza precedenti per convertire il mercato della fusione dei metalli in un modo migliore di fare affari”.

“Siamo entusiasti di unire le forze con Desktop Metal per offrire un futuro più sostenibile attraverso la nostra visione condivisa della produzione additiva ad alti volumi di produzione”, ha commentato Hartner nel comunicato stampa. “Riteniamo che le nostre piattaforme complementari serviranno meglio i clienti, accelereranno l’adozione di tecnologie verdi e stimoleranno un aumento del valore per gli azionisti. Ancora più importante, le nostre tecnologie aiuteranno a guidare importanti innovazioni a volumi di produzione significativi che possono migliorare il mondo”.

ExOne è considerata una delle principali aziende di produzione additiva, avendo aperto la strada alla commercializzazione del processo di getto del legante più di 20 anni fa. Ha portato sul mercato sistemi di stampa 3D a getto di legante per metallo e sabbia, ha sviluppato un ampio portafoglio di materiali e leganti e ha avviato l’attività di Altair, BMW Group, Daimler, Ford e altro ancora. Negli ultimi tempi, la sua concorrenza nel settore dei binder jet è cresciuta con artisti del calibro di Digital Metal, HP e Desktop Metal che hanno lanciato le proprie soluzioni. ExOne ha sempre accolto con favore tale concorrenza, suggerendo che aiuterebbe a diffondere il messaggio attorno a una tecnologia che l’azienda ritiene essere il “vero futuro della stampa di metalli di produzione”. E, avendo soprannominato il 2021 l’ anno del binder jet’ su una copertina di TCT Magazine all’inizio di quest’anno, ExOne ha deciso che il modo migliore per agire che il futuro è in combinazione con uno dei suoi più grandi concorrenti.

“Oggi è un momento rivoluzionario per la comunità della produzione additiva”, ha aggiunto Kent Rockwell, presidente di ExOne. “Vedo un’incredibile opportunità per i nostri clienti nel lavorare con Desktop Metal e non vedo l’ora di supportare questa nuova attività combinata”.

Ulteriori dettagli sulla transazione
L’operazione da $ 575 milioni si concluderà entro la fine dell’anno, previa approvazione degli azionisti di ExOne, la soddisfazione delle consuete condizioni di chiusura e soggetta a un meccanismo di collar sulla componente di corrispettivo delle azioni descritta di seguito.

La componente del corrispettivo delle azioni è soggetta a un adeguamento del rapporto di cambio se il prezzo medio ponderato per il volume di 20 giorni (VWAP) di Desktop Metal 3 giorni prima della chiusura è compreso tra $ 7,94 e $ 9,70. Se il VWAP a 20 giorni supera il limite superiore di tale intervallo, il rapporto di cambio sarà fissato a 1,7522 per azione e se il VWAP a 20 giorni scende al di sotto del limite inferiore di tale intervallo, il rapporto di cambio sarà fissato a 2,1416 per azione. Condividere. Il numero finale di azioni Desktop Metal stimato da emettere su base completamente diluita sarà compreso tra circa 39,5 milioni e 48,3 milioni di azioni alla chiusura. Alla chiusura della transazione, gli attuali azionisti di Desktop Metal deterranno tra l’85 e l’88% e gli attuali azionisti di ExOne dovrebbero possedere rispettivamente tra il 12 e il 15% della società combinata.

Kent Rockwell, presidente del consiglio di amministrazione di ExOne e principale azionista, ha stipulato un accordo di supporto in cui voterà le sue 4,2 milioni di azioni a favore della transazione.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi