Essentium e il National Institute for Aviation Research (NIAR)

ESSENTIUM E NIAR COLLABORANO PER MIGLIORARE LA SICUREZZA E LE PRESTAZIONI DELLE PARTI DI AEROMOBILI STAMPATE IN 3D

Il produttore di stampanti 3D industriali Essentium ha collaborato con il National Institute for Aviation Research (NIAR) della Wichita State University (WSU ) per accelerare il progresso della stampa 3D nell’industria aerospaziale statunitense.

Parte dell’iniziativa di crescita Kansas Aviation Research and Technology (KART), la partnership vedrà la piattaforma di stampa 3D ad alta velocità Extrusion (HSE) di Essentium implementata per utensili, pezzi di ricambio e, infine, parti terminali adatte al volo per aeromobili.

I partner lavoreranno insieme in un processo in più fasi per far avanzare il processo di produzione additiva per estrusione e per testare applicazioni stampate in 3D che potrebbero avvantaggiare KART e il settore aerospaziale in generale.

“Fino a pochi anni fa, la tecnologia AM non era al punto in cui poteva realizzare parti che fossero sufficientemente precise e durevoli per parti di aeromobili critiche per la sicurezza”, ha affermato John Tomblin, Senior Vice President for Industry and Defense Programs e Direttore esecutivo del NIAR.

“I PROGRESSI TECNOLOGICI DEGLI INNOVATORI AM COME ESSENTIUM HANNO TRASFORMATO LE POSSIBILITÀ DI PRODUZIONE PER L’INDUSTRIA AERONAUTICA E RIDOTTO IN MODO SIGNIFICATIVO IL TIME-TO-MARKET”.

Essentium è specializzato nello sviluppo e nella fornitura di materiali e processi di produzione additiva. L’azienda ha lanciato per la prima volta la sua piattaforma HSE nel 2018 con l’obiettivo di affrontare sia gli svantaggi di velocità che quelli di forza delle tradizionali stampanti 3D FDM / FFF.

Tuttavia, il 2019 è davvero quando la società ha iniziato a scalare la produzione della sua piattaforma HSE in risposta alla crescente domanda, espandendo le sue relazioni esistenti con attori chiave del settore come la società chimica BASF e lo sviluppatore di software Materialise . Attraverso la loro partnership, le aziende hanno cercato di far avanzare la produzione additiva ad alta velocità e introdurre un modello aperto per la stampa 3D.

Da allora, Essentium ha introdotto diversi nuovi filamenti ad alta temperatura per la piattaforma HSE, inclusi tre nuovi filamenti compositi specificamente progettati per applicazioni aerospaziali, di difesa ed elettroniche. L’azienda ha anche annunciato una serie di promozioni dirigenziali e nuove nomine al suo team di leadership a marzo, dopo aver raddoppiato il suo organico globale anno su anno.

All’inizio di questa settimana, Essentium ha presentato la sua nuova stampante 3D HSE 280i HT , un sistema di stampa 3D FFF indipendente a doppia estrusione (IDEX) progettato per l’officina. La macchina è destinata ai produttori di grandi volumi nei settori aerospaziale, automobilistico, elettronico e dei beni di consumo sia per la prototipazione funzionale che per la produzione su vasta scala.

L’iniziativa di crescita KART è composta da compagnie aeree con sede nel Kansas, tra cui Airbus , Bombardier , Spirit AeroSystems e Textron Aviation .

Attraverso la loro impresa commerciale, Essentium e NIAR stanno cercando di migliorare la velocità, la sicurezza e le prestazioni delle parti di aeromobili stampate in 3D utilizzando la piattaforma HSE.

HSE fornisce una piattaforma aperta che offre alle aziende aeronautiche una maggiore scelta di materiali e quindi la flessibilità di stampare centinaia di parti in una varietà di colori e trame.

Il team NIAR utilizzerà la piattaforma per accelerare e scalare in modo significativo la produzione rapida di parti nel punto di utilizzo per le parti di aeromobili, riducendo il time-to-market e riducendo i costi di certificazione di nuovi materiali da utilizzare in volo. Il sistema HSE contribuirà anche a garantire l’affidabilità, la ripetibilità, la sicurezza e le prestazioni delle parti stampate in 3D al fine di mantenere i vecchi velivoli in aria, oltre a produrre pezzi di ricambio su richiesta e consentire progetti innovativi per nuovi sistemi di aeromobili.

Nel frattempo, gli ingegneri di Essentium metteranno a punto i materiali della piattaforma HSE in modo che siano adatti per l’elaborazione a velocità pur essendo abbastanza forti da resistere al carico di impatto. I materiali saranno inoltre progettati per proteggere i dispositivi sensibili all’elettricità statica.

“Combinando la nostra piattaforma di stampa 3D e i nostri materiali con la conoscenza specifica del settore di NIAR e il feedback diretto dei membri di KART, miriamo a creare applicazioni AM significative per aiutare le compagnie aeree a produrre rapidamente parti su richiesta, risparmiare denaro, ridurre gli sprechi e semplificare la fornitura catena “, ha affermato Josh Lawson, Senior Director Business Development presso Essentium. “Fino ad ora, il settore è stato limitato dalla mancanza di scelta in soluzioni AM affidabili su scala industriale.

Secondo i partner, le applicazioni future potrebbero includere utensili, pezzi di ricambio e, in ultima analisi, parti terminali idonee al volo per aeromobili. Riducendo i tempi di consegna e fornendo una maggiore flessibilità per rispondere ai cambiamenti del mercato, si spera che la partnership acceleri l’adozione della stampa 3D per i membri KART e il più ampio settore aerospaziale.

“Siamo onorati di collaborare con NIAR e membri di KART a Wichita per far parte di soluzioni di prossima generazione per l’aerospazio e la difesa, aiutando il settore a progredire verso nuovi livelli di innovazione ed efficienza”, ha aggiunto Lawson.

Be the first to comment on "Essentium e il National Institute for Aviation Research (NIAR)"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi