Il 2 dicembre 2022 si è tenuta un’assemblea generale straordinaria in Freemelt Holding AB.  
Elezione nel consiglio

L’assemblea ha deciso che il consiglio, fino alla fine della prossima assemblea generale annuale, sarà composto da sei membri ordinari senza supplenti. L’assemblea degli azionisti ha nominato membri effettivi del consiglio di amministrazione le seguenti persone:

Carl Palmstierna (rielezione),
Erik Lindeblad (rielezione),
Staffan Zackrisson (rielezione),
Cecilia Jinert Johansson (rielezione),
Ulric Ljungblad (neoeletto)
Johannes Schleifenbaum (neoeletto)
Compensi al consiglio di amministrazione

 Informazioni sui membri neoeletti

Univ.-Prof. Dott.-Ing. Dipl. Wirt.-Ing. Johannes Henrich Schleifenbaum è un ricercatore leader nella stampa 3D con oltre 200 presentazioni e pubblicazioni scientifiche, nonché numerosi brevetti nella produzione additiva, strati funzionali e materiali intelligenti. Johannes ha una vasta esperienza e competenza nella lavorazione dei metalli ed è specializzato nella produzione additiva. Johannes ha una vasta rete nella produzione additiva ed è attualmente CEO dell’Aachen Center for Additive Manufacturing (ACAM), nonché direttore e professore di Digital Additive Production (DAP) presso RWTH presso l’Università di Aquisgrana in Germania. Ha fondato diverse startup di successo nella produzione additiva. Johannes ha un dottorato di ricerca nel campo della produzione personalizzata e della produzione additiva e ha precedentemente studiato ingegneria meccanica e amministrazione aziendale.

Ulric Ljungblad è co-fondatore, Chief Innovation Officer ed ex CEO di Freemelt.

Freemelt Holding AB ha eletto l’imprenditore e professore Johannes Henrich Schleifenbaum e il co-fondatore Ulric Ljungblad come nuovi membri del consiglio di amministrazione dell’azienda in un’assemblea generale straordinaria. Alla riunione, Martin Wildheim si è dimesso dal consiglio. 

Il professor Johannes Henrich Schleifenbaum è un ricercatore leader nel campo della stampa 3D con oltre 200 conferenze e pubblicazioni scientifiche e numerosi brevetti nei settori della produzione additiva, strati funzionali e materiali intelligenti . Johannes Schleifenbaum ha una vasta esperienza e competenza nella lavorazione dei metalli ed è specializzato nella produzione additiva.

Johannes Henrich Schleifenbaum ha una vasta rete nel campo della produzione additiva ed è attualmente amministratore delegato del Centro per la produzione additiva di Aquisgrana (ACAM) e direttore e professore di produzione additiva digitale (DAP) presso la RWTH Aachen University in Germania. L’università è uno dei centri di ricerca più forti al mondo nel campo della produzione additiva ed è l’origine in cui è stata sviluppata la tecnologia di base per la stampa 3D in metallo a base di polvere.

Johannes ha fondato diverse startup di successo nel campo della produzione additiva. Ha conseguito il dottorato nel campo della produzione individualizzata e in precedenza ha studiato ingegneria meccanica e amministrazione aziendale.

Ulric Ljungblad è uno dei fondatori di Freemelt ed ex CEO dell’azienda. Oggi ricopre la carica di Chief Innovation Officer, CIO.

“Freemelt si sta rapidamente evolvendo in un’impresa commerciale a tutti gli effetti. È quindi gratificante poter rafforzare il consiglio di amministrazione. Con Johannes Schleifenbaum, non solo acquisiamo uno dei principali ricercatori mondiali nella stampa 3D, ma anche un imprenditore esperto che ha già co-fondato diverse startup di successo nel campo della produzione additiva”, afferma Carl Palmstierna, CEO di Freemelt e uno dei i principali titolari dell’azienda:

“Il CIO di Freemelt Ulric Ljungblad non ha bisogno di ulteriori presentazioni, rappresenta i fondatori dell’azienda che insieme formano quello che è forse il team più competente nel mondo 3D. Vorrei anche cogliere l’occasione per ringraziare Martin Wildheim per il suo contributo a Freemelt”.

Freemelt è un’azienda high-tech la cui soluzione innovativa crea nuove condizioni per una rapida crescita nella stampa 3D, nota anche come produzione additiva. La tecnologia protetta dell’azienda consente di stampare a costi contenuti con una qualità costante e elevata. Attraverso una soluzione open-source, viene fornito il prerequisito per una forte crescita ed espansione verso i mercati manifatturieri. Freemelt è stata fondata nel 2017, è quotata al Nasdaq First North Growth Markets, ha 34 dipendenti, la sede centrale a Göteborg e un’unità produttiva a Linköping. Maggiori informazioni su  www.freemelt.com.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi