GE con Cobod aiuto il presidente Joe Biden al summit virtuale sul clima

GE PRESENTA LA TECNOLOGIA DI STAMPA 3D COBOD AL SUMMIT SUL CLIMA DEL PRESIDENTE BIDEN

Il CTO di GE Renewable Energy Danielle Merfeld si è rivolto ai leader mondiali al Summit sul clima del presidente degli Stati Uniti Joe Biden per informarli della partnership tra GE, la società di costruzioni danese di stampa 3D COBOD e lo specialista dei materiali da costruzione LafargeHolcim , che è culminata nella stampa 3D di successo dei primi 10 -metro base della torre della turbina eolica in cemento lo scorso anno.

Il presidente Biden ha riunito i leader di 16 paesi responsabili dell’80% delle emissioni globali di carbonio e del prodotto interno lordo (PIL) per il vertice, insieme a un numero selezionato di leader della società civile e delle imprese, come Merfeld.

Merfeld ha condiviso il successo del progetto della torre della turbina eolica con i partecipanti al vertice, concentrandosi sui vantaggi ambientali ottenuti utilizzando la stampa 3D per tali applicazioni, tra cui minori emissioni di carbonio e maggiore efficienza.

“Abbiamo sempre creduto nelle possibilità della nostra tecnologia e delle stampanti 3D per calcestruzzo nel settore delle turbine eoliche, e il fatto che GE lo abbia messo sul tavolo per i leader mondiali dimostra che non siamo soli con questa fiducia”, ha affermato Henrik Lund-Nielsen, fondatore e Direttore Generale di COBOD.

“SIAMO ESTREMAMENTE ORGOGLIOSI DI ESSERE GLI INVENTORI E PRODUTTORI DELLA TECNOLOGIA E DELLE STAMPANTI, CHE HANNO PERMESSO DI PRODURRE LE PRIME BASI PER TORRI EOLICHE IN CEMENTO STAMPATO IN 3D PER GE IN COLLABORAZIONE CON LAFARGEHOLCIM”.

GE, COBOD e LafargeHolcim hanno visto per la prima volta il successo nel loro progetto per accelerare la commercializzazione di turbine eoliche stampate in 3D nel 2019, quando il trio ha stampato un piedistallo della torre alto 10 metri come prototipo preliminare. Attraverso il progetto, le aziende hanno cercato di aumentare la produzione globale di energia rinnovabile riducendo al contempo il costo livellato dell’energia.

Durante il progetto, GE ha offerto esperienza di progettazione, produzione e commercializzazione, mentre COBOD ha concentrato i suoi sforzi sull’ottimizzazione della tecnologia di stampa 3D del calcestruzzo e LafargeHolcim si è occupata della formulazione e dell’elaborazione del calcestruzzo stampabile. La stampa totale della torre della turbina ha richiesto tre settimane e il successo della prova ha portato i partner a continuare il progetto.

Nel giugno 2020, il trio ha stampato in 3D un’altra torre della turbina eolica della stessa altezza, ma questa volta è stato stampato in 3D un volume di cemento significativamente più grande. Nonostante l’aumento del volume del materiale, la torre è stata stampata in soli tre giorni.

“Avevamo previsto che la seconda volta che avremmo stampato in 3D una torre di una turbina eolica, la nostra produttività avrebbe visto un enorme miglioramento, come abbiamo visto anche quando nel 2019 abbiamo stampato in 3D una copia del primo edificio stampato in 3D in Europa”, ha detto Jakob Jorgensen, responsabile dei progetti e dell’implementazione presso COBOD. “Nel 2019, stampando per la seconda volta quell’edificio BOD, abbiamo visto un miglioramento di 20 volte. Anche questa volta ci aspettavamo una stampa così molte volte più veloce, semplicemente perché si impara così tanto la prima volta, che può essere migliorata la seconda volta.

“TUTTAVIA, IL FATTO CHE POTESSIMO DAVVERO STAMPARE LA SECONDA TORRE IN SOLI TRE GIORNI PER UNA STRUTTURA IN CEMENTO DI 10 METRI È STATO PERSINO UN PO ‘SORPRENDENTE PER NOI, POICHÉ ABBIAMO ANCHE AUMENTATO IL VOLUME DEL MATERIALE STAMPATO IN MODO MOLTO SIGNIFICATIVO”.

Oltre a discutere il progetto della torre della turbina eolica al Summit sul clima, Merfeld ha anche detto ai leader presenti degli altri progetti che GE ha in corso per accelerare la decarbonizzazione in tutto il mondo.

Rimanendo nel settore eolico, all’inizio di quest’anno GE ha ricevuto un progetto da 6,7 ​​milioni di dollari dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DoE) per esplorare ulteriormente la progettazione e la produzione di pale per turbine eoliche stampate in 3D . Nel progetto sono stati coinvolti anche LM Wind Power , Oak Ridge National Laboratory e il National Renewable Energy Laboratory .

Il progetto ha il compito di produrre inizialmente una punta della lama stampata in 3D a grandezza naturale per i test strutturali, oltre a tre punte delle pale da installare su una turbina eolica, al fine di ridurre i costi di produzione, aumentare la flessibilità della catena di fornitura per i componenti e, infine, rafforzare la competitività dell’energia eolica sia onshore che offshore.

GE ha anche implementato la sua tecnologia per ottenere importanti risparmi di peso nel settore aerospaziale, che alla fine aiuta a ridurre le emissioni degli aeromobili durante il volo. Nel 2019, la società ha stampato in 3D pale di turbina in fibra di carbonio lunghe un piede per i suoi motori GE9X per l’utilizzo nel jet bimotore 777X di Boeing, che ha ridotto il peso complessivo del motore e massimizzato la potenza.

A febbraio, l’ala di ricerca e sviluppo di GE GE Research ha ricevuto 14,3 milioni di dollari dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) per creare un dispositivo stampato in 3D che produce acqua dal nulla . Sebbene inizialmente incentrato sulla fornitura di acqua potabile alle truppe sul campo, il dispositivo potrebbe essere potenzialmente utilizzato su scala molto più ampia per affrontare i problemi di scarsità d’acqua in tutto il mondo.

Be the first to comment on "GE con Cobod aiuto il presidente Joe Biden al summit virtuale sul clima"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi