HAHN AUTO RESTORATION IMPLEMENTA LA SCANSIONE E LA STAMPA 3D PER PRODURRE UN’AUTO FIAT-HELLCAT PERSONALIZZATA
 

Il negozio di restauro di automobili Hahn Auto Restoration con sede in Pennsylvania sta sfruttando la scansione 3D per costruire un’auto Fiat-Hellcat personalizzata per uno dei suoi clienti.

Il cliente arrivò in azienda con il desiderio di costruire una nuova auto, e i soci iniziarono a creare la Fiat-Hellcat ispirandosi alle drag racer Fiat Topolino degli anni ’50 e ’60, dove i drag racers attaccavano una carrozzeria Topolino a loro Rail Dragster.

Per creare l’Hot Rod, l’azienda ha utilizzato la scansione 3D per adattare una carrozzeria Fiat 500 a un telaio Dodge Charger Hellcat e determinare dove tagliare con precisione le auto per unirle insieme. 

“Il progetto Fiat-Hellcat è iniziato come la maggior parte degli Hot Rod, due adulti cresciuti lasciati senza supervisione, di solito ragazzi che sognano cose da fare per auto perfettamente buone o meno buone”, ha affermato William Hahn, fondatore e proprietario di Hahn Auto Restoration. “Tuttavia, volevamo essere in grado di guidarla su strada, correre su una pista, attraversarla in auto, il tutto con servizi moderni come l’aria condizionata e un sistema audio”.


Sfruttare AM per il restauro delle auto 

Hahn restaura automobili da quasi 50 anni e ha fondato Hahn Auto Restoration nel 2001 con Wes Woodward, originariamente con il nome Hahn e Woodward. Dopo che Woodward ha venduto le sue azioni, Paul Vorbach è salito a bordo come socio junior e l’azienda è stata ribattezzata Hahn-Vorbach. 

Hahn-Vorbach, come era allora noto, è diventato riconosciuto a livello nazionale per i suoi restauri di auto e costruzioni personalizzate, dopo aver mostrato il suo lavoro in alcuni dei migliori spettacoli Concours negli Stati Uniti, come Pebble Beach, Amelia Island e The Elegance at Hershey. 

Poco dopo, Hahn e Vorbach hanno avviato una società spin-off, HV3D , che ha cercato di sfruttare la stampa 3D per aiutare a risolvere la sfida di individuare componenti rari e costosi per costruire le loro auto. Nel 2017, la coppia ha deciso di dedicare a ciascuna attività la massima attenzione; Hahn mantenne la ditta di restauro che divenne Hahn Auto Restoration e Vorbach assunse la piena proprietà di HV3DWorks. 

I due sono rimasti amici intimi e soci in affari, riferendosi l’uno all’altro come appropriato. Hahn ha anche continuato a sfruttare le tecnologie di stampa e scansione 3D per completare i suoi restauri e le costruzioni di auto personalizzate.

“Penso che la nostra prima incursione sia stata quella di produrre un emblema 300SL per una Mercedes-Benz Gullwing del 1956”, ha detto. “Alcuni clienti volevano emblemi personalizzati per le loro auto. In quei casi, siamo stati anche in grado di produrre versioni ridotte del loro emblema personalizzato che potevano installare sul cruscotto.

“Recentemente abbiamo prodotto un emblema per una Austin Healey del 1957. Il motore originale era un 6 cilindri e quindi aveva un emblema con un “6” come parte dell’emblema. L’auto ora ha un motore Corvette V-8, quindi abbiamo cambiato il ‘6’ in un ‘8’ mantenendo lo stesso stile e carattere”.

Hahn Auto Restoration utilizza la scansione 3D per adattare una carrozzeria Fiat 500 a un telaio Dodge Charger Hellcat. Foto tramite restauro automatico di William Hahn/Hahn.
Vantaggi della stampa e della scansione 3D

Hahn Auto Restoration sfrutta la stampa 3D principalmente per produrre parti di uso finale in acciaio inossidabile, che tendono a richiedere lavori di post-elaborazione come levigatura o limatura prima di essere inviate per la lucidatura e la cromatura. L’azienda utilizza la stampa e la scansione 3D da circa sei anni e ha collaborato con Jerry Martin di Charger Metal Works per trovare il grado ottimale di metallo per la stampa attraverso tentativi ed errori.

Secondo Hahn, uno dei vantaggi più significativi dell’utilizzo della stampa 3D è l’elevato risparmio sui costi, “altrimenti molte parti non potrebbero essere giustificate”. Riconosce anche che la tecnologia rende facile ridimensionare o aumentare le dimensioni del design di un cliente, come ha dimostrato l’azienda con i suoi emblemi stampati in 3D. 

Oltre alle parti di stampa 3D, l’azienda utilizza la scansione 3D per una serie di altri motivi. Ad esempio, la scansione di una parte consente al negozio di salvarne una copia e riprodurla in caso di distruzione durante una gara d’epoca. 

Inoltre, la scansione 3D consente al negozio di confrontare un’auto distrutta o un veicolo che ha subito riparazioni “non perfette” per determinare eventuali difetti. 

“Dopo aver restaurato i corpi delle Mercedes-Benz 300SL Gullwings e Roadsters a pochi millimetri dai disegni di fabbrica, abbiamo scansionato in 3D ciascuno”, ha detto Hahn. “Ora possiamo scansionare le auto 300SL dei nuovi clienti, sovrapporre le scansioni e determinare esattamente dove i pannelli sono deformati. Così, non lasciando spazio a trucchi per l’occhio umano”.

Chris Tomko di Freshmade 3D ha scansionato sia la Dodge che la Fiat, quindi ha sovrapposto le scansioni per determinare dove le auto avrebbero dovuto essere tagliate. Foto tramite restauro automatico di William Hahn/Hahn.

 


Costruire la Fiat-Hellcat

La scansione 3D consente inoltre all’officina di individuare le linee migliori da seguire quando si taglia un’auto per “sposarla” con un’altra carrozzeria o telaio, dimostrata attraverso il progetto Fiat-Hellcat dell’officina.

“Ho localizzato una Dodge Charger Hellcat che è stata ribaltata e totalizzata dalla compagnia di assicurazioni”, ha detto Hahn. “Aveva meno di 3.000 miglia ed era fuori dal Texas. Quindi, abbiamo comprato una Fiat 500 ad alto chilometraggio ma senza ruggine. Abbiamo rinforzato la parte del telaio del Charger, quindi abbiamo tagliato il corpo lasciandone molto. Abbiamo quindi rimosso la trasmissione dalla Fiat e rinforzato la carrozzeria”.

Una volta completata questa fase, Hahn ha portato i servizi di Chris Tomko, un ex dipendente che ha fondato il produttore di utensili “AMClad” Freshmade 3D che è stato acquistato dal produttore di stampanti 3D a getto di legante ExOne all’inizio di quest’anno.

Tomko ha scansionato sia la Dodge che la Fiat, quindi ha sovrapposto le scansioni per determinare con precisione dove Hahn avrebbe dovuto tagliare le auto per unirle insieme. La Fiat-Hellcat è stata poi sposata con nuovi pannelli fabbricati in acciaio ad alta resistenza 4130 e saldati insieme. Hahn e Tomko stanno ora discutendo della possibilità di stampare in 3D nuovi pannelli della carrozzeria per auto personalizzate.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi