Hot Wheels con la stampa 3d miniaturizza la tua auto personalizzata

Hot Wheels utilizza la stampa 3D per miniaturizzare auto personalizzate reali

Hai mai desiderato la tua auto personalizzata preferita nella vita reale come modello Hot Wheel? Bene, la possibilità è ora a portata di mano. Dal 2018, Hot Wheels conduce il suo Legends Tour, organizzando eventi negli Stati Uniti, per bambini e adulti, per selezionare l’auto personalizzata di un fan scelto nella vita reale e ricrearla come un giocattolo Hot Wheels pressofuso 1:64 modello.

Hot Wheels, di proprietà di Mattel , ha sviluppato oltre 25.000 design di veicoli unici negli ultimi 50 anni, ed era alla ricerca di auto della vita reale distintamente creative e personalizzate (non acquistate) come obiettivo del suo Legends Tour . Nel 2018, il design vincitore è stato il 2JetZ di Luis Rodriguez a Las Vegas. Nel 2019, è stato The Nash di Greg Salzillo a Monterey. La sua rat rod personalizzata, una versione hot rod deliberatamente consumata del Nash Metropolitan del 1957, è stata selezionata come vincitrice tra quasi 5.000 voci nella competizione dello scorso anno . La sua versione su misura nella vita reale ha sostituito il telaio e il motore originale da 40 cv con un blocco Chevy V-8 da 300 cv, incluso un paio di dadi sopra i filtri dell’aria, esposti attraverso il cofano.

Tradizionalmente, la creazione di un’auto in miniatura presso Hot Wheels inizia con uno schizzo, seguito dalla modellazione fisica o dalla scultura dell’argilla a mano, con varie iterazioni fino a quando tutti i dettagli sono finalizzati e poi pressofusi per la produzione.

In genere, l’azienda impiega dai 12 ai 18 mesi per passare dall’identificazione di un progetto di veicolo in scala reale all’avere una versione in miniatura nei negozi al dettaglio . Oggi, il processo di progettazione e produzione include elementi digitali avanzati, nella progettazione 3D, modellazione, scultura e stampa 3D.

Per ricreare la Nash, il designer e scultore di Hot Wheels Manson Cheung ha inizialmente cercato i progetti e i progetti originali del Metropolitan in modo da poter ottenere la forma fondamentale dell’auto, proprio come avrebbe fatto Salzillo nella costruzione dell’auto personalizzata in scala reale. Gli schizzi iniziali servono non solo a sviluppare il design in miniatura da quello a grandezza naturale, ma anche a scomporre l’auto nei quattro pezzi fondamentali di qualsiasi modello Hot Wheel: la carrozzeria, i finestrini, gli interni e il telaio con ruote.

Per il passaggio successivo, Cheung non modella utilizzando argilla fisica, ma argilla virtuale, con un dispositivo di feedback tattile Touch X di 3D Systems . Quindi stampa in 3D modelli a colori utilizzando una stampante 3D a colori Stratasys J750 o, per i progetti monocromatici ad alta risoluzione, una stampante 3D SLA di Formlabs .

Il dispositivo di feedback tattile Touch X consente ai progettisti di “sentire” i modelli 3D virtuali e manipolare il progetto come se fosse un modello fisico. Si combina con il software Geomagic Freeform o Sculpt 3D per una facile integrazione con strumenti di scultura o modellazione 3D . Al di fuori della modellazione, il dispositivo viene utilizzato anche dai chirurghi per perfezionare la loro tecnica e per fornire agli stagisti medici una formazione chirurgica clinica virtuale in modo che possano ottenere il tocco e la sensazione della procedura effettiva e migliorare la loro precisione prima di entrare nell’ambiente chirurgico dal vivo.

“I dispositivi tattili Touch X consentono a un utente di sentire oggetti 3D sullo schermo applicando un feedback di forza sulla mano dell’utente, e Touch X offre sensazioni estese e realistiche con una sensazione più fluida e un attrito inferiore. La sua durata, convenienza e precisione rendono il dispositivo tattile Touch X ideale per applicazioni commerciali, mediche e di ricerca, soprattutto quando la compattezza e la portabilità sono importanti “.

Nel realizzare il modello in argilla virtuale, Cheung sottolinea che ” è molto simile a scolpire a mano perché hai quel movimento del braccio, puoi sentire l’argilla digitale”.

L’auto personalizzata nella vita reale e il modello Hot Wheels presentano differenze, poiché caratteristiche e dettagli vengono ridotti o eliminati per produrre la miniatura Hot Wheels. Cheung cerca di catturare quanti più dettagli possibile, dicendo: “ Ho provato a replicare tutto all’interno. Aveva i sedili in pelle riscaldati e la parte posteriore dei sedili aveva alcuni dettagli, quindi ho cercato di includerli. A volte durante la produzione, lo perdiamo, ma lo inserisco, nel caso in cui possiamo ottenerlo. Lo abbiamo inviato alle nostre controparti asiatiche per occuparsi della produzione. A volte usano materiale più spesso o più sottile. Ci sono stati alcuni piccoli cambiamenti. Alcuni dettagli del motore sono andati persi a causa di quei problemi di produzione. I dadi imbrogliati furono una di queste vittime. Questo è stato perso a causa di problemi con gli strumenti. “

Per sviluppare un modello fisico da questo, il modello virtuale viene inviato a una fattoria di dieci stampanti 3D utilizzate da Mattel, con i colori specificati.

Come spiega lo specialista di stampa 3D di Mattel, Shane Thompson, “Per la maggior parte delle richieste, stamperemo utilizzando la nostra stampante a colori Stratasys J750 che può stampare più di 500.000 combinazioni di colori, compresi i colori Pantone. Questo processo è chiamato stampa PolyJet che utilizza 4 testine di stampa che hanno 2 file di ugelli microscopici su ciascuna testina da cui viene espulsa la resina. Questa macchina stampa in strati di circa 0,001 di pollice che ci offre una risoluzione e una finitura superficiale davvero buone. Il telaio di costruzione per questa macchina è 19,3 “x 15,4” x 7,9 “, quindi possiamo stampare molte parti contemporaneamente.”

Per stampare in 3D i modelli Hot Wheel, che in genere sono lunghi da due a tre pollici, è possibile utilizzare fino a 35 resine per sviluppare prototipi in miniatura accurati . Una volta che il design è stato virtualmente scolpito e prototipato e il design finale viene sviluppato e sottoposto a crash test. Sì, Hot Wheels esegue i crash test dei suoi modelli per stabilità e resistenza. I file vengono quindi spediti per la produzione e la produzione in Asia. Con questo flusso di lavoro digitale, il processo di progettazione per il Nash ha richiesto solo 40 ore e Cheung afferma che normalmente gli sarebbero occorse 50-80 ore.

Il modello Hot Wheels Nash, che ha vinto lo scorso anno, sarà ora disponibile nei negozi a dicembre. Mentre Salzillo ha pagato quasi $ 10.000 per costruire la sua auto personalizzata nella vita reale, il modello Nash Hot Wheel sarà disponibile per $ 1,09.

Oltre al Legends Tour, Mattel investe da tempo in tecnologie di progettazione e produzione 3D per migliorare il processo di progettazione e produzione e per portare nuovi giocattoli, prodotti personalizzati e personalizzazione alla sua base di clienti tradizionali. Nel 2016, avevano presentato la loro stampante 3D da $ 300, ThingMaker, sviluppata in collaborazione con Autodesk , affinché i bambini potessero creare i propri giocattoli tramite un’app di progettazione di base per smartphone.

Be the first to comment on "Hot Wheels con la stampa 3d miniaturizza la tua auto personalizzata"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi