Hybrid Manufacturing Technologies (HMT) guida un nuovo programma di ricerca e sviluppo chiamato FastWireAM

HYBRID MANUFACTURING TECHNOLOGIES LANCIA IL PROGETTO “FASTWIREAM” SOSTENUTO DAL REGNO UNITO

Lo specialista dei sistemi ibridi sottrattivi-additivi Hybrid Manufacturing Technologies (HMT) ha rivelato che sta guidando un nuovo programma di ricerca e sviluppo chiamato “FastWireAM”.

Sostenuto dall’acceleratore tecnologico con sede nel Regno Unito Innovate UK , il progetto è progettato per accelerare lo sviluppo di un nuovo sistema di avanzamento del filo compatto per la stampa 3D basata su laser. Una volta che il nuovo progetto DED sarà pronto, HMT collaborerà con la società di consulenza TWI e il produttore di materie prime per fili Epoch Wires , per ottimizzare le sue prestazioni e accelerare la sua diffusione sul mercato.

Durante il programma di ricerca, HMT è pronta a collaborare con Epoch per costruire il nuovo sistema presso la base dell’azienda tecnologica TWI nello Yorkshire. L’azienda britannica integrerà il dispositivo nella sua cella robotica KUKA, attraverso la quale intende condurre test di ottimizzazione del processo e di mappatura delle prestazioni su un dimostratore appositamente costruito.

Dopo che le capacità del sistema sono state convalidate da TWI come terza parte indipendente, le aziende stamperanno in 3D una selezione di componenti di case study industriali. Utilizzando queste parti prototipo, HMT mira infine a dimostrare i vantaggi della stampa 3D con la sua testina intercambiabile proprietaria rispetto alle tecnologie DED esistenti.

La partecipazione di Epoch ha anche un elemento di marketing, poiché intende mostrare il “valore aggiunto” che i clienti possono aspettarsi di ottenere tramite la sua materia prima di filo animato in polvere. Sebbene i partner non abbiano ancora fissato la data di completamento del progetto, hanno ottenuto una sovvenzione Innovate UK, che dovrebbe accelerare lo sviluppo del dispositivo.

Fondata nel 2012, HMT è specializzata nella combinazione di stampa 3D e fresatura attraverso la commercializzazione della sua esclusiva testina AMBIT DED. Grazie al design integrato distintivo del dispositivo, gli utenti sono in grado di fabbricare parti con tecnologie sia additive che sottrattive, senza bisogno di regolare la struttura della macchina CNC.

Dallo sviluppo dell’originale AMBIT, l’azienda ha rilasciato una gamma di teste portautensili, teste di ispezione e scanner laser, con l’obiettivo di fornire ai propri clienti una versatilità di processo ottimale. L’azienda si è anche avventurata in altre aree della stampa 3D, sviluppando il suo nuovo metodo di produzione termoplastica “AXIOM” nel maggio 2020.

Il processo ibrido di HMT è progettato per combinare i vantaggi in termini di velocità e qualità delle parti associati allo stampaggio a iniezione con la produzione additiva per trovare una nuova “via di mezzo”. L’azienda ha scoperto il suo nuovo approccio quando ha collegato la sua testina di stampa AMBIT XTRUDE PE-1 a una macchina CNC durante la produzione di DPI l’anno scorso.

Si diceva che molte delle parti risultanti avessero una finitura superficiale migliorata simile a quelle prodotte utilizzando lo stampaggio a iniezione. Sebbene lo stesso XTRUDE PE-1 non fosse nuovo e fosse già stato collegato a varie piattaforme robotiche, il nuovo metodo rifletteva almeno l’impegno dell’azienda a perfezionare continuamente le sue tecnologie.

Be the first to comment on "Hybrid Manufacturing Technologies (HMT) guida un nuovo programma di ricerca e sviluppo chiamato FastWireAM"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi