I chirurghi dell’Israeli Galilee Medical Center (GMC) hanno sviluppato una tecnica basata sulla realtà aumentata (AR) e la stampa 3d per il trattamento dei pazienti con fratture oculari.

I MEDICI ISRAELIANI COMBINANO L’AR CON LA STAMPA 3D IN UNA NUOVA PROCEDURA DI RIPARAZIONE CHIRURGICA DELLE ORBITE OCULARI

I chirurghi dell’Israeli Galilee Medical Center (GMC) hanno sviluppato una nuova stampa 3D e una tecnica basata sulla realtà aumentata (AR) per il trattamento dei pazienti con fratture oculari.

In quello che si ritiene sia il primo al mondo, i medici hanno fabbricato un impianto metallico per un malato di lesioni al viso, quindi hanno utilizzato gli occhiali Microsoft HoloLens per posizionarlo accuratamente all’interno del loro cranio. La procedura si è dimostrata rapida e precisa, aprendo la strada a migliori risultati per i pazienti e riducendo la necessità di interventi chirurgici di follow-up.

“L’utilizzo di una stampante 3D e AR ha comportato sia un’esecuzione particolarmente accurata dell’operazione, sia una significativa riduzione dei tempi”, ha detto a The Jersualem Post il professor Samer Srouji, che ha guidato la procedura . “Questa tecnologia contribuirà a migliorare i risultati clinici e ridurrà l’imaging e gli interventi chirurgici ripetuti”.

Il nuovo approccio basato su AR

L’utilizzo della produzione additiva per creare protesi facciali personalizzabili non è, di per sé, un concetto nuovo. I tecnici del Regno Unito NHS hanno implementato la stampa 3D all’interno di ricostruzione facciale per almeno quattro anni, mentre gli scienziati della Texas A & M University hanno sperimentato gli impianti a base di cellule staminali che meglio favoriscono la rigenerazione cranica.

Allo stesso modo, HoloLens è disponibile dal 2016 e sviluppatori come Trimble hanno creato software per il dispositivo che gli fornisce funzionalità di modellazione 3D . Le tecnologie non sono quindi particolarmente nuove, ma combinandole i medici GMC hanno scoperto un metodo di utilizzo della modellazione durante la procedura.

L’innovazione dei medici è stata resa necessaria dall’arrivo di un uomo di 31 anni nel loro reparto, che aveva subito una frattura dell’orbita dell’occhio sinistro. Per curare il paziente senza compromettere l’estetica dei suoi occhi, i medici hanno scelto di lavorare con i partner dello Sheba Medical Center (SMC) e di provare il loro nuovo e innovativo intervento chirurgico.

Prima della procedura, i chirurghi hanno condotto scansioni TC del paziente e le hanno utilizzate per ricostruire la forma del pavimento della sua cavità oculare. Questo processo ha permesso ai medici di costruire un modello 3D del cranio, di “proiettare” il lato sano sull’osso danneggiato e, infine, di stampare accuratamente in 3D un innesto di titanio personalizzato.

Durante l’operazione stessa, uno dei medici indossava gli occhiali AR, che erano collegati a un programma per computer contenente sia un modello del cranio del paziente, sia la placca metallica. Successivamente, tramite HoloLens, il chirurgo ha potuto posizionare il modello 3D sopra la testa dell’uomo, e utilizzarlo come guida virtuale in tempo reale.

Sfruttando il loro approccio olografico, il team GMC è stato in grado di ridurre il tempo necessario per l’intervento chirurgico fino a solo un’ora e mezza. Inoltre, dopo che il paziente è stato autorizzato a riprendersi, sono state condotte ulteriori scansioni TC che hanno mostrato che il trapianto era stato condotto in modo ottimale e alla fine è stato dimesso.

Secondo Srouji, il successo del progetto è dovuto al continuo sviluppo dell’unità 3D Point of Care di GMC. Nonostante l’impatto in corso di COVID-19, GMC e SMC hanno continuato a sperimentare le tecnologie 3D lì, ed entrambi si sono impegnati a sperimentare nuovi tipi di interventi chirurgici negli anni a venire.

Be the first to comment on "I chirurghi dell’Israeli Galilee Medical Center (GMC) hanno sviluppato una tecnica basata sulla realtà aumentata (AR) e la stampa 3d per il trattamento dei pazienti con fratture oculari."

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi