La stampante ElemX Liquid Metal di Xerox e la (NPS) Naval Postgraduate School

La stampante ElemX Liquid Metal di Xerox verrà impiegata presso la Naval Postgraduate School (NPS) in attività di ricerca volte a trasformare l’approvvigionamento militare statunitense in forze schierate in avanti.

Installato nel dicembre 2020 come parte di un Accordo di ricerca e sviluppo collaborativo (CRADA), NPS è impostato per fornire ai suoi docenti e studenti l’accesso diretto a una tecnologia che, secondo i partner, ha il potenziale per fornire metallo 3D su richiesta parti stampate che soddisfano i rigori delle esigenze operative della Marina e del Corpo dei Marines.

Il processo di stampa Liquid Metal, introdotto in Xerox attraverso l’acquisizione di Vader Systems nel 2019 , funziona caricando il filo metallico non speciale nella macchina ElemX prima di alimentarlo attraverso un serbatoio riscaldato dove il metallo viene fuso. Il metallo riempie la camera di espulsione, con goccioline di materiale che vengono poi espulse utilizzando un campo magnetico da una bobina esterna per costruire le parti strato per strato. Si dice che sia in grado di depositare fino a 1.000 goccioline di metallo liquido al secondo e promette “risultati altrettanto buoni o migliori rispetto ai metodi di produzione tradizionali”.

“La NPS Alumni Association and Foundation ha sostenuto la fornitura della stampante per metalli liquidi ElemX a NPS perché consentirà a soldati, marinai, aviatori e marine di risolvere i loro problemi dove si trovano, quando si verificano problemi”, ha detto il colonnello del Corpo dei Marines degli Stati Uniti in pensione Todd Lyons , Vice Presidente della NPS Alumni Association and Foundation. “Fornendo gli strumenti digitali giusti e la stampante per metalli liquidi, all’improvviso, abbiamo contribuito a trasformare non solo la catena di approvvigionamento, ma il modo in cui il Dipartimento della Difesa pensa operativamente di fornire la guerra”.

I docenti e gli studenti dell’NPS, l’università di ricerca applicata del Dipartimento della Marina, useranno queste capacità per svolgere ricerche di tesi nel tentativo di sviluppare nuove capacità per la Marina e il Corpo dei Marines. In particolare, il Dipartimento della Difesa vede la capacità della tecnologia di consentire la produzione su richiesta come un modo per ridurre la dipendenza dell’organizzazione dalle catene di approvvigionamento globali.

“Le catene di fornitura globali lasciano settori come quello aerospaziale, automobilistico, delle attrezzature pesanti e del petrolio e del gas vulnerabili a rischi esterni”, ha commentato Tali Rosman, vicepresidente e direttore generale di Xerox, stampa 3D. “Il nostro obiettivo è integrare la stampa 3D localizzata nelle loro operazioni e il feedback in tempo reale di NPS ci fornisce dati utilizzabili per migliorare continuamente ElemX”.

“Questo sforzo di ricerca collaborativa con Xerox e l’uso delle loro innovazioni di stampa 3D è un ottimo esempio di come NPS prepara in modo univoco i nostri studenti militari a esaminare nuovi approcci per creare, realizzare, prototipare e produrre capacità ovunque si trovino”, ha aggiunto Vice in pensione il presidente Adm, Ann Rondeau. “Questa partnership riguarda la capacità strategica della Marina di avere marinai sulle navi con la capacità, attraverso la creatività e la tecnologia, di far avanzare le loro operazioni in mare. Attraverso la collaborazione, NPS e Xerox stanno aiutando a costruire una flotta per il 21 ° secolo.”

Be the first to comment on "La stampante ElemX Liquid Metal di Xerox e la (NPS) Naval Postgraduate School"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi