Le sette nuove classi di stampanti 3D in metallo

Dopo aver visto di recente una grande quantità di nuove stampanti 3D in metallo, sembra che stiano emergendo nuove classi di apparecchiature.

Per molti anni “stampante 3D in metallo” ha significato un dispositivo LPBF in grado di produrre in modo affidabile oggetti di piccole e medie dimensioni. È ancora possibile acquistare un dispositivo del genere, ma il mercato odierno delle stampanti 3D in metallo si è ramificato in una serie di classi diverse. Almeno questo è quello che mi sembra, dopo aver visto decine di stampanti 3D in metallo alla recente fiera Formnext.


Diamo un’occhiata a questi segmenti.

1 Experimental Sperimentale



Esiste un gruppo di stampanti 3D in metallo che rispondono specificamente alla necessità di sviluppo di materiali, in particolare per ambienti di laboratorio e configurazioni di test.

Queste macchine sono caratterizzate da volumi di costruzione piuttosto ridotti, a volte intorno ai 100 mm. Questo viene fatto apposta per ridurre la spesa della polvere metallica sperimentale: quando mescoli nuove leghe, vuoi ridurre al minimo la quantità utilizzata. Testare la lega non richiede molto volume di costruzione.

Esempi di aziende che forniscono questa classe di apparecchiature: Freemelt, NPPower, Xact Metal.

 
2 Small Format Piccolo formato
 
Una nuova classe che sta emergendo è quella con volumi di costruzione più piccoli. Questi possono essere più piccoli di quelli tradizionali, ma a quanto pare offrono spazio sufficiente a molte aziende per produrre le parti di cui hanno bisogno.

Le macchine di questa classe tendono ad avere volumi di costruzione pari o inferiori a 300 mm, ma per il resto sono molto simili ai sistemi PBF tradizionali.

Esempi di aziende che forniscono questa classe di apparecchiature: Xact Metal, OneClick, Sinterjet.

3 Traditional Tradizionale
 
Questo segmento è il nonno del settore, con diverse aziende che offrono apparecchiature PBF in alcuni casi da decenni. Questi sono alimentati da laser o fasci di elettroni e offrono volumi di costruzione fino a 500 mm o anche di più. In genere questo tipo di apparecchiatura viene utilizzato per produrre parti costose per settori regolamentati come la sanità o l’aerospaziale.

Esempi di aziende che forniscono questa classe di apparecchiature: EOS, Velo3D, SLM Solutions, Farsoon, 3D Systems e molti altri.

4 MASSIVE Massiccio
 


Una classe emergente è costituita dai produttori che offrono apparecchiature PBF ma con volumi di costruzione notevolmente maggiori. Questi dispositivi sono stati creati a causa della domanda dei clienti, dove le aziende hanno trovato attrezzature tradizionali troppo piccole per le parti di cui hanno bisogno.

Esempi di aziende che forniscono questa classe di apparecchiature: SLM Solutions, EPlus3D.

5 Coarse Grossolano
 
Un certo numero di aziende ha prodotto apparecchiature economicamente efficaci utilizzando combinazioni di tecnologia robotica, metodi di deposizione di energia o filo e altri approcci. Tutti hanno in comune la capacità di costruire rapidamente parti metalliche relativamente grandi, ma a risoluzioni inferiori a quelle riscontrabili con le tradizionali tecnologie PBF.



Un approccio frequente consiste semplicemente nel collegare una testina di stampa a deposizione di fili DED a un braccio robotico. Tuttavia, esistono altri metodi ma producono parti con proprietà simili.

Esempi di aziende che forniscono questa classe di apparecchiature: MX3D, Meld3D, Meltio, Spee3D e innumerevoli aziende CNC che hanno introdotto i sistemi Wire DED.

 
6 Foundry Fonderia
 
L’alto costo dei tradizionali sistemi PBF ha effettivamente bloccato molte industrie che normalmente producono parti metalliche più economiche. Ora le cose stanno cambiando con una serie di aziende innovative che producono apparecchiature in grado di realizzare parti metalliche “abbastanza buone” a costi molto inferiori.



I processi utilizzati da questi sistemi variano notevolmente, così come i vantaggi specifici di ciascuno. Tuttavia, tutte le fonderie di destinazione che sono per lo più bloccate nelle tecnologie precedenti e incapaci di permettersi i tradizionali sistemi PBF. La mia speranza è che queste aziende portino un numero enorme di fonderie di metallo di piccole e medie dimensioni nel mondo della stampa 3D.

Esempi di aziende che forniscono questa classe di apparecchiature: Rapidia, XJET, Desktop Metal, Foundry Lab.

7 DESKTOP Scrivania
 
Questa classe finale non è tanto una macchina ma un metodo. È possibile stampare in 3D oggetti metallici su stampanti 3D FFF standard utilizzando filamenti specializzati. Questi materiali sono un mix di polimero e metallo e le stampe sono “parti verdi” che possono essere trasformate in parti metalliche completamente solide utilizzando fasi di debinding e sinterizzazione dopo la stampa.

Sebbene sia possibile produrre parti metalliche con questo approccio, tendono ad avere livelli di qualità inferiori a quelli richiesti da molti settori. Tuttavia, è un metodo molto economico per produrre parti metalliche.

Esempi di aziende che forniscono questa classe di apparecchiature: BASF (Ultrafuse), Virtual Foundry.

Di Kerry Stevenson da fabbaloo.com

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi