Lo Skoltech utilizza il nuovo alluminio Rusal per la stampa dei satelliti Yarilo

GLI SCIENZIATI DI SKOLTECH UTILIZZANO IL NUOVO ALLUMINIO RUSAL SU INVOLUCRI DI STAMPA 3D PER IL SATELLITE YARILO

Gli scienziati dello Skolkovo Institute of Science and Technology (Skoltech) hanno utilizzato un nuovo alluminio sviluppato insieme al fornitore globale di materiali RUSAL per stampare in 3D involucri per il satellite Yarilo.

Combinando una stampante 3D e una lega a basso tenore di carbonio, il team ha scoperto di poter ottimizzare le proprietà della parte di regolazione della temperatura, migliorandone il flusso di calore del 25% e il peso del 20%. Essendo stato ora montato sul Cubesat, gli involucri migliorati impediranno il surriscaldamento mentre monitora le variazioni meteorologiche spaziali come i brillamenti solari.

“Testare le tecnologie additive nello spazio è un’opportunità unica”, ha affermato Victor Mann, Chief Technical Officer di RUSAL. “[Il progetto] mette in mostra le prospettive e l’affidabilità dell’utilizzo di leghe di alluminio e stampa 3D nella creazione di un nodo così importante, da cui dipende il funzionamento stabile dell’intera unità.”

Skoltech è stata fondata nel 2011 nell’ambito di una partnership pluriennale con il Massachusetts Institute of Technology (MIT) che l’ha vista diventare uno specialista nella ricerca tecnologica avanzata. Già nel 2016, l’istituto con sede a Mosca ha ospitato un concorso per start-up presso il suo Innovation Center in cui il produttore di stampanti 3D per costruzioni Apis-Cor ha vinto una sovvenzione del valore di tre milioni di rubli.

Da allora, Skoltech ha lavorato con Oerlikon e l’ Università Tecnica di Monaco (TUM) per aprire un nuovo AM Lab , attraverso il quale mira a ridurre il divario tra università e industria. Sfruttando le crescenti risorse di ricerca e sviluppo di Skoltech, i suoi studenti hanno anche sviluppato molte innovazioni additive proprie, tra cui impianti ossei in ceramica stampati in 3D, tra gli altri.

RUSAL, d’altra parte, è un fornitore multinazionale di alluminio le cui leghe hanno rappresentato il 5,9% della produzione globale nel 2019. La filiale dell’azienda RUSAL America ha recentemente ampliato il suo portafoglio per includere nove nuovi materiali di stampa 3D e ha mostrato un crescente interesse nel trasferirsi in AM come mezzo per affrontare le “industrie del futuro”.

Dallo scorso anno, RUSAL ha lavorato con l’ Istituto di materiali e tecnologie leggere (ILM & T) di Skoltech, quando l’azienda ha versato 3,5 milioni di euro in un nuovo Centro di tecnologie additive. Utilizzando la struttura avanzata, ILM & T è ora in grado di sviluppare un nuovo alluminio ad alta resistenza, una capacità che ha sfruttato per sviluppare aggiornamenti per Yarilo.

Gli specialisti dell’istituto hanno creato una nuova lega di polveri denominata “RS-33”, progettata per alleviare i bassi livelli di efficacia mostrati da alcuni tipi di alluminio infuso di magnesio e silicone. Tali leghe sono solide e altamente conduttive, ma tradizionalmente non hanno funzionato bene se utilizzate con una stampante 3D, quindi il team di Skolkovo ha sviluppato una variante ottimizzata per gli additivi.

Sfruttando la loro formula avanzata, gli scienziati di Skolkovo hanno ora collaborato con l’Università tecnica statale di Mosca Bauman per fabbricare involucri per il rilevatore di raggi gamma di Yarilo. Oltre a ridurre il peso dei dispositivi, RS-33 ha fornito alle parti un elevato livello di resistenza termica, consentendo loro di operare a temperature fino a 400 ° С.

“Siamo fiduciosi che questa esperienza sarà utile non solo per espandere l’implementazione di parti stampate in 3D nella ricerca scientifica”, ha concluso Mann, “ma anche per l’applicazione pratica in numerosi settori high-tech come automobilistico, produzione di computer, elettrodomestici, e ingegneria meccanica.

Be the first to comment on "Lo Skoltech utilizza il nuovo alluminio Rusal per la stampa dei satelliti Yarilo"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi