Long Beach: la nuova sede di Reality Space

Le società spaziali commerciali stanno cercando di mettere in orbita la loro tecnologia. Questo decennio potrebbe segnare un grande cambiamento nella corsa al dominio dello spazio, con alcuni grandi nomi che prendono il controllo di Low Earth Orbit (LEO) e oltre. Inoltre, quando la NASA inizia a passare il dominio di LEO all’industria spaziale commerciale, queste imprese si stanno preparando a costituire la spina dorsale dei loro motori, razzi e veicoli dell’equipaggio spaziale per viaggiare oltre la Terra. Su quel percorso, c’è Relativity Space , una startup di Los Angeles che sta rapidamente espandendo i suoi servizi di lancio orbitale commerciale. Proprio oggi, il CEO e co-fondatore, Tim Ellis, ha annunciato di aver garantito la nuova sede a Long Beach, in California.

Il sito di 120.000 piedi quadrati ospiterà sia le attività commerciali dell’azienda sia un impianto di produzione senza precedenti, poiché produrranno il loro razzo stampato in 3D , il Terran 1 , un veicolo di lancio che la società prevede di costruire in soli 60 giorni con materie prime e con la stampa 3D della struttura e del motore. La società sta già stampando parti su larga scala e pronte per il volo del proprio razzo Terran 1 e questo spostamento nella nuova sede offrirà cinque volte lo spazio per aggiungere più stampanti 3D Stargate 2.0 , stampare strutture e parti superiori, persino assemblare e caricare sezioni di razzi su camion per la spedizione a Cape Canaveral per il lancio.
“Relativity sta distruggendo quasi sessant’anni di tecnologia aerospaziale precedente, costruendo una nuova piattaforma di produzione che utilizza robotica, stampa 3D e intelligenza artificiale (AI). Senza utensili fissi, Relativity ha consentito un enorme conteggio delle parti e una riduzione del rischio, una maggiore velocità di iterazione e una catena del valore completamente nuova “, ha affermato Ellis. “Sono fiducioso che la nostra fabbrica autonoma diventerà il futuro stack tecnologico per l’intero settore aerospaziale.”
Relativity Space integra apprendimento automatico, software, robotica con tecnologia di produzione additiva in metallo per cercare di costruire un razzo stampato quasi interamente in 3D. Afferma che è la prima azienda a utilizzare la produzione additiva e la robotica per costruire un intero veicolo di lancio. La piattaforma di Relativity integra verticalmente la robotica intelligente e la tecnologia di produzione autonoma 3D per costruire Terran 1, che ha un conteggio delle parti 100 volte inferiore rispetto ai razzi tradizionali e una catena di approvvigionamento radicalmente più semplice. La startup aerospaziale spera di lanciare in orbita il primo razzo stampato interamente in 3D al mondo e di entrare in servizio commerciale nel 2021.

La fabbrica autonoma avrà soffitti alti, a 36 piedi, che consentiranno all’azienda di stampare strutture più alte e lo spazio di 120.000 piedi quadrati avrà una capacità di 300 persone, è una mossa piuttosto grande, considerando che attualmente impiegano 150 persone in tutto i loro uffici di Los Angeles e le loro strutture produttive, i loro stabilimenti presso lo Stennis Space Center della NASA a Mississipi e il Launch Complex 16 a Cape Canaveral, in Florida.

La nuova struttura della sede centrale non solo fornirà una nuova tabula rasa per supportare l’innovazione e la creazione, ma si trova anche nel cuore della prossima comunità aerospaziale della California meridionale. Con più di 35 compagnie aerospaziali nell’area, il luogo è al passo con una lunga tradizione come hub aerospaziale, con coesistenti fornitori di servizi di lancio nello spazio, produttori di satelliti e persino sviluppatori di droni.

“Long Beach ha una lunga storia come leader nel settore aerospaziale e aeronautico, e ora siamo in prima linea nell’economia spaziale”, ha indicato la senatrice della California Lena Gonzalez. “Siamo entusiasti di dare il benvenuto alla Relatività nella nostra comunità in continua crescita di aziende tecnologiche innovative”.

Mentre Patrick O’Donnell, membro della 70a Assemblea distrettuale, ha dichiarato: “Sono orgoglioso di dare il benvenuto allo spazio di relatività nella nostra comunità e auguro loro il successo mentre salgono, sempre più velocemente verso le stelle. L’industria aerospaziale sta subendo una ripresa economica a Long Beach, fornendo le prospettive di posti di lavoro ben retribuiti e aprendo ulteriormente i confini dello spazio per la ricerca “.

La relatività ha già iniziato a migrare il personale nella nuova sede e sta trasferendo la sua infrastruttura di produzione additiva brevettata mentre costruisce la prima fabbrica di razzi per lo più autonoma. La fabbrica ospiterà tutta la produzione per Terran 1, incluso l’assemblaggio del motore Aeon, oltre a laboratori integrati di software, avionica e sviluppo dei materiali. La nuova struttura consente la produzione di quasi l’intero razzo Terran 1, inclusa una carenatura allargata, che ora ospita il doppio del volume del carico utile. La società afferma che la combinazione di produzione agile e capacità di carico utile rende Relativity il fornitore di lancio più competitivo della sua categoria, soddisfacendo le crescenti esigenze di un mercato satellitare in espansione.

Il primo stadio di Terran 1 è alimentato da nove motori Aeon-1, alimentati da ossigeno liquido (LOX) e metano; mentre il secondo stadio è alimentato da un singolo motore Aeon-1 vuoto riavviabile. Terran 1 sarà in grado di trasportare un carico utile di 1250 kg a LEO e da 900 kg a un’orbita sincrona sole di 500 km. Il primo lancio di test è previsto per la fine del 2020 al Launch Complex 16 di Cape Canaveral.

La nuova sede e la fabbrica segnano un’altra pietra miliare nella costante esecuzione di Relativity verso il suo primo lancio. La relatività ha recentemente chiuso un round di finanziamento da 140 milioni di dollari guidato da Bond e Tribe Capital e ha già ottenuto un sito di lancio Right of Entry presso Cape Canaveral Launch Complex 16, un accordo di uso commerciale Space Space Launch Act (CSLA) per diversi siti di test della NASA, tra cui l’E4 Test Facility presso lo Stennis Space Center della NASA e un contratto di locazione in uso esclusivo di 20 anni per una fabbrica di 220.000 piedi quadrati anche presso lo Stennis Space Center della NASA.

Questo tipo di iniziativa amplia la gamma di opportunità e continua a costruire le basi fondamentali del futuro dell’esplorazione aerospaziale. I razzi, come Terran 1, potrebbero far avanzare più scienza, una migliore tecnologia e far progredire significativamente la ricerca. Nel 2019, abbiamo visto molti carichi utili consegnati alla Stazione Spaziale Internazionale(ISS), tutti pieni di esperimenti scientifici, ricerca medica e molto altro, e tutti volti a migliorare la vita umana sulla Terra e nello spazio. Con più payload, opzioni di lancio e consegna, i satelliti, le stazioni di esplorazione e spaziali potrebbero diventare molto meno costosi. La riduzione dei costi attraverso la concorrenza potrebbe rendere lo spazio un luogo molto più accessibile. Relatività Lo spazio sta rivoluzionando la tecnologia, consentendo ai suoi ingegneri di creare ciò che possono immaginare e, con questa nuova struttura a razzo, la startup potrebbe diventare una forza trainante nel settore.

Be the first to comment on "Long Beach: la nuova sede di Reality Space"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi