Nexa3D ha annunciato il lancio della sua membrana di “nuova generazione” Everlast-2, che si dice permetta una velocità di stampa più rapida, una migliore qualità della superficie e una maggiore durata funzionale.

Esponendo Everlast-2 a RAPID + TCT , Everlast-2 si è basato sulle capacità della membrana Everlast di Nexa3D ed è progettato per durare per più di 50.000 strati stampati, che l’azienda sostiene sia fino a 25 volte più lungo rispetto alle tecnologie di strato di interfaccia alternative.

Nexa3D suggerisce anche che la sua tecnologia Everlast Membrane supera i vincoli di altri prodotti sul mercato, come l’opacità, l’instabilità chimica e gli effetti doming, garantendo al contempo maggiori dettagli delle funzionalità, superficie più liscia e ulteriori vantaggi in termini di produttività. Suo ‘trasmittanza ottica coerente’, nel frattempo, si intende il 1,000 th parte realizzato con la piattaforma 400 stampa 3D NXE sarà identico al primo e la sua superficie dura e resiliente aprirà la macchina fino a ‘materiali precedentemente non stampabili.’ Everlast-2 è completamente compatibile con i flussi di lavoro e i parametri di stampa NXE 400, che includono il monitoraggio dinamico delle prestazioni delle membrane con feedback predittivo sull’usabilità.

“Everlast-2 è la membrana scelta dai clienti più esigenti nell’ottenere maggiori prestazioni di stampabilità senza compromettere la velocità”, ha commentato Michele Marchesan, Chief Growth Officer di Nexa3D. “Everlast-2 offre una maggiore definizione delle caratteristiche e una migliore levigatezza complessiva delle parti. Per i clienti che non vogliono dedicare tempo prezioso alla finitura delle parti, Everlast-2 brilla.”


Questo dispositivo è ritenuto il primo del suo genere ad essere prodotto in modo additivo e può essere prodotto solo in questo modo a causa di una geometria complessa. È stato sviluppato utilizzando un design biometrico basato sull’orecchio umano e si dice che fornisca “un’eccellente qualità di ascolto”. Con il dispositivo già testato, ha attirato l’interesse di cardiologi, pneumologi, medici di medicina generale e medici di emergenza, con volumi di produzione annui che dovrebbero superare i 100.000.

“Abbiamo sviluppato SKOP in risposta a una richiesta globale di soluzioni sanitarie di teleconsulenza democratizzate e convenienti”, ha affermato Cyrille Lecroq, co-fondatore e CEO di WeMed. “Fin dall’inizio, era ovvio per noi che il nostro progetto di biomimetica poteva essere prodotto solo utilizzando la stampa 3D. Insieme al nostro partner esperto di produzione additiva, Terzo, abbiamo selezionato le stampanti 3D ultraveloci di Nexa3D con i materiali personalizzati di Henkel come la migliore soluzione di produzione per soddisfare i nostri requisiti di produttività, riproducibilità, precisione e costi, in modo da poter consegnare rapidamente centinaia di migliaia di SKOP ai clienti in attesa in tutto il mondo.”

“Questo progetto evidenzia i vantaggi intrinseci delle nostre capacità di produzione additiva ultraveloce”, ha offerto Kevin McAlea, COO di Nexa3D. “La capacità di eseguire iterazioni di progettazione rapide e prestazioni dei materiali basate sul design e ottimizzazione del colore, senza alcun vincolo di progettazione di produzione tradizionale, era essenziale per portare rapidamente sul mercato questo prodotto rivoluzionario. Le nostre stampanti sono state selezionate non solo per la capacità di produrre parti di alta qualità, ma anche per la velocità e il significativo vantaggio economico che forniscono”.

Nexa3D presenta anche i suoi moduli xWASH, xCURE e xCLEAN, nonché il suo sistema di produzione termoplastico, il QLS350.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi