Oliver Cabell presenta “Phoenix”, le sneaker sono stampate in 3D da bottiglie d’acqua riciclate

OLIVER CABELL LANCIA SNEAKER STAMPATE IN 3D DA $ 95 REALIZZATE CON BOTTIGLIE D’ACQUA IN PLASTICA RICICLATA

Oliver Cabell , un marchio indipendente di calzature con sede negli Stati Uniti, ha rilasciato una nuova linea di scarpe realizzate con la stampa 3D. Intitolate “Phoenix”, le sneaker sono stampate in 3D da bottiglie d’acqua riciclate e ti faranno guadagnare $ 95.

L’approccio sostenibile è stato adottato da Oliver Cabell in risposta alla sempre presente crisi ambientale causata dall’inquinamento da plastica. Durante la creazione delle sneaker Phoenix, la società descrive come “si prefiggesse di trasformare la plastica riciclata in una sneaker leggera e ariosa”. Il risultato è una sneaker semplice, dal design modesto, che arriva a una frazione del prezzo di molti altri 3D scarpe stampate sul mercato.

Oliver Cabell è stato fondato da Scott Gabrielson nel 2016 dopo aver lasciato il suo lavoro in una società non profit di servizi finanziari per diventare imprenditore. Si trasferisce in Inghilterra per lanciare l’azienda, senza precedenti esperienze nel campo della moda, della vendita al dettaglio o delle start-up. Questo quando, afferma il sito web della società, Gabrielson ha fatto affidamento sulla sua “passione per un design equilibrato e prodotti di qualità”.

La nuova linea di sneaker stampate in 3D in plastica riciclata rispecchia l’ambizione del marchio di fornire scarpe artigianali utilizzando una combinazione di tecniche di produzione antiche e moderne, pur rimanendo etiche. Il sito Web di Oliver Cabell afferma che “Realizziamo a mano sneaker utilizzando tecniche di vecchia scuola abbinate alle ultime tecnologie”.

“LE NOSTRE SCARPE SONO REALIZZATE A MANO UTILIZZANDO LE MIGLIORI FABBRICHE E MATERIALI PIÙ ETICI AL MONDO.”

Con 300 milioni di tonnellate di plastica prodotte ogni anno, solo il 9-10% circa viene mai riciclato. Con l’obiettivo di avere un impatto positivo sul pianeta, la sneaker Phoenix di Oliver Cabell combatte il problema riutilizzando la plastica indissolubile che altrimenti continuerebbe a inquinare l’ambiente.

Disponibile nelle varianti in bianco e nero, ogni scarpa Phoenix presenta una tomaia stampata in 3D (parte sopra l’intersuola) prodotta utilizzando sette bottiglie d’acqua in plastica riciclata. Il processo alla base della produzione delle sneaker inizia con l’azienda che lava le bottiglie e poi le distrugge in piccoli fiocchi. Fondendo i fiocchi e raffreddandoli, vengono quindi pressati attraverso uno stampo per formare “lunghi fili di filato”, cioè filamenti. Il filato viene ulteriormente raffinato e quindi alimentato attraverso una stampante 3D, dove viene prodotta la tomaia di Phoenix.

Altri elementi chiave della sneaker Phoenix includono una linguetta in microfibra, una leggera suola in EVA stampata ad iniezione e una fodera antibatterica per eliminare l’odore. Combinate, le proprietà creano una scarpa leggera e lavabile in lavatrice destinata all’uso quotidiano.

Il mercato di consumo per le scarpe prodotte utilizzando la stampa 3D continua a crescere. Alla fine del 2018, Reebok ha aperto una struttura dedicata alla produzione di scarpe stampate in 3D . Nike ha anche utilizzato la stampa 3D nello sviluppo della sua sneaker da corsa Zoom VaporFly Elite Flyprint 3D . L’ambita gamma di sneaker ADIDAS 4D di adidas , con intersuola stampata in 3D prodotta da Carbon a base di Silicon Valley , ha visto un’espansione significativa . Il colosso calzaturiero tedesco ha presentato un flusso continuo di uscite ADIDAS 4D da quando il primo paio è stato messo in vendita nel 2018.

Di recente, anche la società di abbigliamento sportivo con sede a Boston New Balance è entrata nella mischia, con il lancio di una nuova piattaforma di stampa 3D abilitata da Formlabs , per produrre componenti per calzature leggeri e personalizzati. Chiamata TripleCell , la piattaforma è stata utilizzata per rinnovare le scarpe New Balance 990 Sport e FuelCell Echo.

Be the first to comment on "Oliver Cabell presenta “Phoenix”, le sneaker sono stampate in 3D da bottiglie d’acqua riciclate"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi