Local Motors , un OEM automobilistico con sede in Arizona, ha annunciato una nuova serie di aggiornamenti per il suo veicolo elettrico a guida autonoma stampato in 3D, Olli 2.0.

Dopo un lancio di successo negli Stati Uniti, l’azienda sta attualmente cercando l’approvazione per distribuire la sua navetta per un progetto in Europa. Tuttavia, Local Motors ha scoperto che era necessario implementare una serie di tergicristalli a causa delle normative più rigorose dell’UE.

Carlo Iacovini, General Manager EMEA di Local Motors, spiega: “Olli opera in campus, stadi, distretti industriali e comunità locali in tutto il mondo. Per approvare le implementazioni in Europa, erano necessari alcuni componenti aggiuntivi non richiesti nel mercato statunitense”.

Per produrre le parti necessarie, la direzione EMEA dell’azienda ha cercato l’aiuto del fornitore di servizi di stampa 3D con sede in Italia CRP Technology . Sfruttando i materiali compositi Windform proprietari di CRP, le aziende hanno ora progettato, stampato in 3D e integrato una serie di aggiornamenti aggiuntivi del tergicristallo per supportare l’approvazione europea.

 j

L’originale Olli ha fatto il suo debutto nel 2016 , quando è stato presentato come un bus navetta a guida autonoma a bassa velocità in grado di trasportare 12 passeggeri alla volta. Prodotto utilizzando una stampante 3D Big Area Additive Manufacturing (BAAM) di Cincinnati Incorporated , il veicolo può essere stampato in 3D e assemblato in meno di 10 ore.

Local Motors ha dotato la sua creazione di scanner LiDAR a 360° in grado di rilevare l’ambiente circostante in tutte le direzioni. Grazie alla stampa 3D, il veicolo potrebbe essere personalizzato per ambienti diversi, consentendone l’utilizzo in quartieri, campus e centri urbani come mezzo di trasporto sicuro e sostenibile.

 

Per integrare i tergicristalli necessari per il progetto europeo, il team di Local Motors ha dovuto sedersi per una profonda revisione del design di Olli 2.0. Poiché la parte anteriore del veicolo è essenzialmente un rettangolo alto con fari ampi e un grande finestrino, i tergicristalli non potevano essere posizionati dall’alto e dovevano essere fissati al telaio nella parte inferiore del parabrezza.

Iacovini aggiunge: “Il Local Motors Engineering Department ha progettato un nuovo paraurti anteriore con staffe per il fissaggio sia del motorino di avviamento del tergicristallo che del serbatoio del tergicristallo anteriore”.

Sfortunatamente, durante la fase di assemblaggio del tergicristallo, il team ha notato che il motore sporgeva dal paraurti anteriore modificato. Ciò ha spinto Local Motors a progettare e aggiungere due coperchi aggiuntivi al gruppo: uno che nasconde la parte sporgente e uno che protegge il sistema di pressione del serbatoio del lavavetri.

Alla ricerca di un produttore per le coperture, l’azienda si è rivolta a CRP Technology. L’ufficio servizi ha stampato in 3D il coperchio del motorino di avviamento del tergicristallo utilizzando Windform XT 2.0 (poliammide rinforzata con fibra di carbonio) e la valvola a cerniera del serbatoio della lavatrice utilizzando Windform LX 3.0 (poliammide rinforzata con fibra di vetro). Entrambe le parti in composito sono state stampate in 3D utilizzando la tecnologia di sinterizzazione laser selettiva (SLS) e ora sono state integrate in Olli 2.0.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi