Repkord Stampanti 3D montate a parete la Creality CR-30 Printmill

Stampanti 3D montate a parete?

C’è un po ‘di presunzione che le stampanti 3D debbano funzionare con un orientamento totalmente livellato. Questo è effettivamente vero per la maggior parte dei processi di stampa 3D. Ad esempio, se si utilizza una stampante 3D in resina in orizzontale o anche leggermente non livellata, la resina si riverserà e produrrà un orribile pasticcio tossico.

Ma un processo di stampa 3D, FFF, è in realtà abbastanza suscettibile di operazioni non orizzontali.

Stampa 3D laterale
Ho visto per la prima volta questo effetto cinque anni fa, quando ho assistito a una macchina in stile delta di Mass Portal, il Faraone, che operava lateralmente. Questa è stata una rivelazione per me, e presumo che lo stesso sarebbe vero per la maggior parte delle persone che utilizzano stampanti 3D FFF: sono costruite per essere orizzontali e funzionano in orizzontale.

Ma non deve essere così.

La ragione di questa capacità inutilizzata è dovuta all’adesione al letto.

Adesione al letto FFF
Nel processo FFF la stampa deve aderire fortemente alla superficie di stampa in modo che gli strati successivi possano essere posizionati accuratamente. Si scopre che la linea di estrusione dell’ugello genera una pressione laterale sulla stampa: immagina la linea di estrusione come un filo che tira leggermente il modello mentre si muove.

I sistemi di adesione del letto sono progettati per superare queste forze utilizzando un’adesione molto forte. Non è un’adesione permanente, ovviamente, perché a un certo punto è necessario rimuovere la stampa. Tuttavia, durante la stampa 3D, a causa della colla, della chimica, del calore o di una combinazione di questi, la stampa dovrebbe aderire abbastanza saldamente.

Questa forte adesione è solitamente maggiore della forza di gravità. Ciò significa che una stampante 3D FFF adeguatamente sintonizzata dovrebbe essere in grado di funzionare su un angolo, lateralmente e persino sottosopra. In effetti, le stampanti 3D FFF sono volate sulla Stazione Spaziale Internazionale e funzionano con successo in un ambiente di microgravità.

Stampante 3D montata a parete
Questa capacità di orientamento libero è ciò che fa funzionare il concetto di stampante 3D montata a parete. In questo esempio, Repkord ha sviluppato un sistema di montaggio per Creality 3DPrintMill , una stampante 3D da cintura.

Una delle migliori caratteristiche di una stampante 3D a cintura è che può funzionare in modo continuo, stampa 3D oggetto dopo oggetto fino a quando la bobina del filamento non si esaurisce.

Un “problema” con le stampanti 3D a cintura è che possono quindi produrre abbondanti quantità di piccole parti in un tempo relativamente breve. Gli operatori delle stampanti a nastro non sono in piedi accanto alla macchina 24 ore su 24, 7 giorni su 7, né si presentano dopo che il “lavoro finisce” per ritirare la stampa, perché su una stampante 3D a nastro, il “lavoro” potenzialmente non finisce mai.

La soluzione è solitamente quella di posizionare un secchio o una scatola sotto l’estremità del nastro per raccogliere gli oggetti mentre si staccano dall’estremità curva del nastro. Funziona, ma spesso è poco elegante.

La soluzione a parete sembra essere decisamente più elegante. Occupa molto, molto meno spazio e offre un modo per avere un contenitore di raccolta a basso ingombro. Se sei pressato per lo spazio, potresti montarli in una colonna verticale una sopra l’altra.

Stampante 3D a parete
Questa configurazione potrebbe consentire la creazione di una fattoria di stampanti 3D a cintura estremamente densa, in cui tutto lo spazio del pavimento sarebbe utilizzato in modo ottimale. Facciamo un po ‘di matematica.

Su una parete standard potrebbe essere possibile posizionare tre unità in una colonna verticale. Per la larghezza, questi sono larghi circa 600 mm, quindi supponiamo di distanziarli di 1 m. Quindi su una parete di 3 m è possibile posizionare in modo sicuro nove di queste stampanti 3D a cintura e occupare solo 4,5 m2 di spazio.

È estremamente denso. Ora immagina una stanza di 5 x 3 m. Se distanziassimo queste “pareti della stampante” all’interno della stanza a intervalli di 1 m, potresti averne sei, per un totale di 54 stampanti a nastro in una stanza relativamente piccola. Se queste macchine potessero produrre ciascuna una piccola parte, diciamo, ogni due ore, la stanza sarebbe in grado di produrre 27 oggetti all’ora, o 4.536 oggetti alla settimana.

È abbastanza incredibile e sono abbastanza sicuro che qualcuno proverà a farlo.

Se lo fanno, è meglio assicurarsi che la stanza abbia l’aria condizionata.

Be the first to comment on "Repkord Stampanti 3D montate a parete la Creality CR-30 Printmill"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi