La Svizzera è uno dei pochi paesi in cui l’eutanasia è legalmente possibile. Solo nel 2020, 1.300 persone sono morte a causa dell’eutanasia. Le persone sono assistite dalle due organizzazioni di eutanasia Exit e Dignitas.

Normalmente, ai pazienti viene somministrato un forte anestetico, che li fa addormentare in pochi minuti e poi in un coma profondo. Le organizzazioni vogliono rendere possibile una morte pacifica per le persone gravemente malate.

Exit International , una società registrata in Australia, offre una nuova opzione per l’eutanasia che funziona senza farmaci da prescrizione. Philip Nitschke, il fondatore dell’azienda, ha progettato la capsula “Sarco”, che ha un meccanismo di eutanasia integrato. La persona può sdraiarsi nella capsula e avviare il meccanismo dall’interno. L’interno è inondato di azoto e il contenuto di ossigeno è ridotto.

Secondo il creatore, in pochi secondi la persona perde conoscenza e la morte avviene per ipossia e ipocapnia. Secondo Nitschke, non ci sono sentimenti di soffocamento o panico nella persona. La capsula è prodotta utilizzando un processo di stampa 3D. Attualmente ci sono due prototipi, un terzo modello è attualmente in stampa.

Nitschke ha dichiarato in un’intervista di aver ricevuto consigli sull’eutanasia in Svizzera e che la revisione è stata ora completata. “Se tutto va bene, la terza macchina dovrebbe essere pronta per l’uso in Svizzera nel 2022”.

Denominato in modo appropriato Sarcofago, o ” Sarco ” in breve, il sistema di eutanasia consiste in una capsula stampata in 3D simile a una bara montata su un supporto, che rilascia azoto e consente il suicidio tramite asfissia con gas inerte. Sebbene il dispositivo sia in circolazione almeno dal 2018, il suo creatore, il dottor Philip Nitschke, ora afferma di essere stato informato che “non ci sono problemi legali”, mettendolo in pratica dal 2022. 

“L’anno scorso, abbiamo chiesto una consulenza senior sulla legalità dell’uso di Sarco in Svizzera per la morte assistita”, ha detto Nitschke a Swissinfo . “Questa recensione è stata completata e siamo molto soddisfatti del risultato, che ha scoperto che non avevamo trascurato nulla. Salvo imprevisti, speriamo di essere pronti a mettere a disposizione Sarco il prossimo anno”.

 
 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi