Titomic , l’azienda con sede in Australia dietro il processo di stampa 3D Titomic Kinetic Fusion (TKF), ha acquisito Dycomet Europe, società rivale con sede nei Paesi Bassi che si occupa di tecnologia a spruzzo a freddo .

L’operazione alla fine serve a rafforzare la presenza di Titomic sulla scena globale poiché l’azienda ha ora una nuova base in Europa, insieme alla sua sede originale australiana e alla filiale di Titomic negli Stati Uniti. L’accordo fornirà anche una fonte immediata di entrate per Titomic, visto che Dycomet Europe porta con sé una buona pipeline di ordini dei clienti in tutto il continente. 

Herbert Koeck, amministratore delegato di Titomic, ha dichiarato: “L’acquisizione di Dycomet è un passo significativo nel percorso strategico di Titomic verso l’essere un’azienda globale. Siamo entusiasti di dare il benvenuto a bordo a Dycomet e non vediamo l’ora di lavorare con il team sulle numerose opportunità entusiasmanti che questa acquisizione presenta”.

Titomic e Dycomet sono entrambi sviluppatori di tecnologie di stampa 3D a spruzzo freddo in metallo. Il processo di spruzzatura a freddo prevede la spruzzatura di una polvere metallica su un substrato, proprio come si spruzza la vernice su un muro di graffiti. Come potrebbe suggerire il nome, la tecnica non si basa su laser o altre fonti di energia basate sul calore e sfrutta invece l’energia cinetica. La polvere metallica viene espulsa utilizzando un flusso di gas compresso ad alta velocità, che fornisce al materiale energia sufficiente per deformarsi e legarsi alla parte solida sottostante, formando strati aggiuntivi.

La tecnologia TKF proprietaria di Titomic è una forma di spray freddo ad alta pressione, che la qualifica per applicazioni ad alte prestazioni in settori come quello aerospaziale e della difesa. All’inizio di quest’anno, la società ha ricevuto un ordine di acquisto per una dichiarazione di lavoro con il gigante aerospaziale internazionale Airbus . L’ordine di acquisto riguardava parti di un dimostratore near-net per un’applicazione aerospaziale mirata stampata in 3D utilizzando il processo TKF.

Più di recente, Titomic ha anche firmato una partnership con il produttore di macchine utensili Repkon per costruire insieme un nuovo impianto di produzione di stampa 3D incentrato sulla difesa in Australia. La fabbrica sarà utilizzata per fabbricare barili di sistemi d’arma progettati da Repkon utilizzando la tecnologia additiva dell’azienda.

Dycomet, d’altra parte, sviluppa soluzioni per sistemi di spruzzatura a freddo a bassa e media pressione dal 2006. L’azienda offre anche servizi di ricerca e sviluppo tramite il suo laboratorio interno, servizi di sviluppo software e vari pezzi di ricambio e materiali di consumo per la sua produzione sistemi. L’elenco dei clienti di Dycomet include già diversi marchi di grandi nomi come Rolls-Royce , Mercedes , Airbus, Siemens e Volkswagen .

Koeck aggiunge: “Mentre Titomic si concentra sulle applicazioni ad alta pressione, Dycomet serve il mercato soft-end a bassa e media pressione. Con il nostro portafoglio di macchinari e prodotti complementari, l’esperienza combinata ora a disposizione della Società accelererà ulteriormente la crescita della Società in nuovi mercati e fornirà ai clienti attuali un’offerta di prodotti più ampia”.

A seguito dell’acquisizione, Klaas Rozema, l’attuale fondatore e CEO di Dycomet, guiderà la neonata consociata Titomic Europe in qualità di Direttore Generale. Dopo aver trascorso 13 anni a trasformare Dycomet nel business che è oggi, Klaas porta con sé una profonda conoscenza del mercato dello spray a freddo.

Rozema ha dichiarato: “Sono lieto che Dycomet sia stata acquisita da un nuovo proprietario che conosce il nostro settore. Titomic è un eccellente complemento con il nostro attuale set di prodotti e competenze e può supportare la prossima fase di crescita, offrendo una vasta gamma di opportunità per il nostro team”.

Titomic e Dycomet hanno già pianificato l’implementazione di diverse operazioni commerciali insieme, incluso l’aggiunta al portafoglio di prodotti di Titomic, l’utilizzo di set di macchinari complementari da entrambe le parti, l’assistenza e la manutenzione di macchinari aggiuntivi in ​​Europa e la fornitura di servizi tecnici e di vendita nella regione.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi