TU Delft sviluppa ZEBRO robot di stampa 3D autonomo per habitat sotterranei su Marte


I ricercatori olandesi della TU Delft stanno lavorando per la NASA su un concetto per la costruzione di uno spazio abitativo sotterraneo su Marte. A questo scopo, i robot chiamati zebro devono essere utilizzati in sciami simili a colonie di formiche. Il “cemento di Marte” viene utilizzato come materiale da costruzione e le pareti sono prodotte utilizzando un processo di stampa 3D mentre le trincee vengono scavate dai robot.
 
La NASA vuole Marte e ha già in alcuni progetti la conversione dell’anidride carbonica in ossigeno , l’ uso di materiali di Marte e la produzione di alloggi su Marte esaminati utilizzando tecnologie di stampa 3D. Ora, in un articolo sulla rivista Popular Science , si è appreso che un team del Robotic Building Lab presso l’Università tecnica di Delft ha ricevuto una sovvenzione dall’Agenzia spaziale europea (ESA) per costruire alloggi sotterranei con robot cooperativi autonomi.

Vivere su Marte
Vivere su Marte nasconde alcuni pericoli per l’uomo. Questi includono alti livelli di radiazioni ionizzanti e drastici cambiamenti di temperatura. Gli umani dovrebbero abituarsi a lungo, il che è molto più facile a molti metri sottoterra. Ecco perché la NASA, dopo aver valutato attentamente le opzioni, comprese le case fatte di sacchi di sabbia o ghiaccio, ha optato per la variante sotterranea. Questi durrebbero a lungo e richiederebbero anche poca acqua, che già scarseggia su Marte.


I robot scaverebbero gli alloggi sotterranei simili alle colonie di formiche su Marte e rafforzerebbero l’ambiente. Henriette Bier, fondatrice e attuale capo del laboratorio, ha pubblicato i dettagli preliminari del concetto di squadra e dei robot Zebro pianificati. Gli spazi abitativi sotterranei dovevano essere realizzati con cemento proveniente da materiali marziani utilizzando un processo di stampa 3D . Jekan Thanga, un ricercatore di robot, considera il concetto una sfida importante.

I robot Zebro sono sviluppati presso la TU Delft e hanno un ingombro non più grande di un foglio di carta. Scavavano gallerie sollevandosi e fissando le pareti con il cemento. Il cemento sarebbe costituito in parte dalla polvere e dalla roccia scavate. Alcuni dei robot stanno scavando, altri stanno rinforzando i muri con strutture stampate in 3D.

Gli sciami di robot sono utili perché comunicano tra loro e svolgono diversi lavori contemporaneamente. Se un membro fallisce, continua a funzionare. Per realizzare la costruzione di spazi abitativi sotterranei, i robot dovrebbero prima costruire un’infrastruttura per la produzione di cemento e più robot. Con l’ iscrizione alla nostra newsletter rimarrai aggiornato su questo e altri progetti di stampa 3D.

 

Be the first to comment on "TU Delft sviluppa ZEBRO robot di stampa 3D autonomo per habitat sotterranei su Marte"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi