Camello Il robot autonomo stampato in 3D che consegna a Singapore generi alimentari

Il robot autonomo stampato in 3D aumenta l’efficienza di consegna a Singapore
 
Ci sono molti esempi di droni, stampati in 3D e non, che consegnano articoli  come cibo , forniture mediche e pezzi di ricambio stampati in 3D , ma per quanto riguarda i robot di consegna a terra? Abbiamo visto robot stampati in 3D che possono muoversi attraverso l’ acqua e la terra e completare compiti per noi, come falciare il prato , eseguire piccoli lavori di cantiere e consegnare farmaci . Ora, l’azienda giapponese di design e tecnologia Final Aim, Inc. sta collaborando con la startup di robotica OTSAW Digital PTE LTDutilizzare la stampa 3D per risolvere problemi con consegne inefficienti nella catena logistica di Singapore. Insieme, hanno utilizzato la stampante Ultimaker S3 , per gentile concessione del partner di vendita giapponese ufficiale di Ultimaker, Brul é , per creare un robot di consegna autonomo dell’ultimo miglio, chiamato Camello.

Yasuhide “Yasu” Yokoi è il co-fondatore di Final Aim, che utilizza le stampanti 3D Ultimaker per garantire iterazioni di progettazione rapide durante la prototipazione per i suoi clienti. Uno di questi progetti è il robot autonomo per la consegna dei pacchi Camello, che assomiglia un po’ a una versione più piccola della navetta autonoma Olli stampata in 3D . A causa dei lunghi periodi di attesa nelle baie di carico e scarico, nonché dei carichi bassi, delle scadenze ravvicinate e dell’elevato volume di consegne, le consegne di pacchi a Singapore possono essere inefficienti, il che fa aumentare i costi di spedizione e causa anche problemi operativi. Ecco perché Final Aim e OTSAW hanno deciso di lavorare insieme per scuotere le cose nel settore della consegna dei pacchi.

 
“È stato davvero magico assistere al lavoro di squadra tra Final Aim Inc, OTSAW e il nostro partner Brulé per dare vita a questo robot. Questa soluzione contribuisce a un ecosistema logistico migliorato per una consegna regolare ed efficiente ai clienti, aumentando al contempo i margini di profitto per le aziende che la utilizzano”, ha affermato William Lee, Channel Director di Ultimaker. “Sono orgoglioso che la nostra Ultimaker S3 abbia contribuito alla realizzazione di questo ambizioso progetto.”
Dopo aver sviluppato il concetto del robot utilizzando schizzi di progettazione e software CAD, Yokoi ha iniziato a presentare l’idea agli utenti finali, ai dirigenti di livello superiore e ai membri in prima linea, chiedendo un feedback che lo aiutasse a espandere ulteriormente l’idea. Poi è stato il momento della prototipazione, ed è qui che sono entrati in gioco Ultimaker 3 e Ultimaker Cura e, come Yokoi ha notato in un post sul blog di Ultimaker , la tecnologia ha “aggiunto valore” al processo, oltre alla semplice riduzione dei costi.

“La stampa 3D ci ha permesso di dare vita alle nostre numerose idee. La Ultimaker S3 è molto facile da maneggiare, il che mi ha dato più tempo per lavorare su nuovi progetti durante la stampa. Rispetto ad altri metodi di prototipazione comuni, abbiamo riscontrato che la stampa 3D è molto più efficiente per la prototipazione”, ha affermato Yokoi in un comunicato stampa.
Iterazioni stampate in 3D del robot, pronte per essere testate e confrontate
Anche la stampa 3D è stata utile a questo progetto perché il design finale avrebbe caratterizzato superfici organicamente curve e la tecnologia può analizzare la curvatura delle superfici utilizzando strati di contorno delle stampe.

“La funzione di doppia estrusione della Ultimaker S3 è stata [anche] essenziale per le mie applicazioni di progettazione quotidiane. Insieme al materiale Breakaway e PVA, la mia esperienza di stampa è diventata esponenzialmente più efficiente. Sono profondamente soddisfatto della qualità risultante in quanto non lascia alcuna struttura di supporto residua”, ha affermato Yokoi.
Il robot di consegna Camello doveva avere un design accessibile e intuitivo in modo che le parti interessate, durante la gestione dei prototipi fisici stampati in 3D, potessero comprendere appieno il design e il concetto. La tecnologia ha anche contribuito ad accelerare lo sviluppo, semplificando il processo decisionale per il design finale, che non sembra essere completamente stampato in 3D.

Camello consegna autonomamente generi alimentari in giro per Singapore.
Come puoi vedere, il robot Camello di facile utilizzo ha un design elegante, con uno spazio di carico ergonomico che lo rende perfetto per l’ambiente urbano di Singapore. Final Aim e OTSAW hanno collaborato con aziende industriali più grandi, come DHL e NTUC FairPrice, che hanno portato il robot a essere effettivamente utilizzato per le consegne di generi alimentari e pacchi. Ma la coppia sta anche lavorando a piani per l’utilizzo del Camello da parte di altre società di consegna e rivenditori, in modo che l’ecosistema di consegna dei pacchi a Singapore possa diventare più efficiente e aumentare i margini di profitto per le aziende che utilizzano il robot di consegna autonomo dell’ultimo miglio.

 

Be the first to comment on "Camello Il robot autonomo stampato in 3D che consegna a Singapore generi alimentari"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi