Siemens e BASF creano un concept RV per Hymer
Hymer utilizza il portafoglio software Siemens Xcelerator e i nuovi materiali BASF per reinventare i camper. 

 Esclusiva Vanlife: HYMER Concept Car VisionVenture di Hymer GmbH & Co. KG su Vimeo .

Hymer, un pioniere con sede in Germania nella produzione di camper, sta abbracciando il software, la tecnologia e i materiali più recenti per creare l’autoveicolo del futuro. La società ha annunciato una partnership con BASF nel 2019 per creare il concept car VisionVenture, producendo una nuova categoria di camper.

Un innovatore nel mercato dal 1956, Hymer sta ascoltando la chiamata di un settore in evoluzione. Il camper non è più solo un modo per saltare la città e godersi la vita all’aria aperta. Con il Wi-Fi ovunque e un mercato immobiliare inadatto agli acquirenti, una nuova generazione di consumatori sta trasformando i camper in case. Si prevede che il mercato stesso registrerà un aumento globale del 7% del tasso di crescita annuale composto (CAGR) e dovrebbe raggiungere gli 80 miliardi di dollari entro il 2027.

Il concept di Hymer mira a rompere gli schemi dei camper e fornire uno sguardo su come potrebbe essere la vita di lusso sulla strada in futuro.

“Con VisionVenture, stiamo aprendo una strada completamente nuova in termini di design, autosufficienza e costruzione leggera”, ha affermato Christian Bauer, presidente del consiglio di amministrazione di Hymer. “Una delle principali fonti di ispirazione per questo progetto è stata la comunità dei campeggiatori, che ci ha dato nuovo slancio con le loro idee creative e le conversioni fai-da-te. Delle numerose soluzioni innovative ed estremamente orientate al cliente, potremo sicuramente utilizzare alcuni elementi nei nostri veicoli di produzione in un futuro non troppo lontano”.

Lusso su ruote
Il concetto VisionVenture inizia con un telaio Mercedes Sprinter, che offre una maggiore distanza. Hymer ha quindi lavorato con BASF per determinare quali materiali sarebbero stati i migliori per questo nuovo veicolo a quattro ruote motrici. Le aziende hanno scelto 20 materiali che avrebbero reso il veicolo leggero e più sostenibile ma lussuoso.

Uno di questi era la tecnologia Chromacool di BASF, che regola la temperatura del veicolo ed è efficiente dal punto di vista energetico. Questo materiale, che riduce la temperatura superficiale di 20 °C, ha consentito a Hymer di utilizzare un colore verde scuro invece del tradizionale bianco e grigio chiaro spesso utilizzato per i camper per aiutarli a rimanere freschi.

Il VisionVenture è dotato di un tetto a soffietto che si apre in 60 secondi. Questa struttura isolata a nido d’ape ha pareti spesse 7 centimetri e comprende un impianto fotovoltaico sul tetto. I cuscini e il materasso sono materiali moderni fusi, fornendo una sensazione di memory foam pur rimanendo freschi grazie all’Elasticoat Spraygel di BASF. Mentre il veicolo presenta ancora materiali naturali, come bambù, pelle e legno, Veneo Slate di BASF è stato scelto per creare l’aspetto della pietra senza il peso. Questo materiale flessibile è alto solo 1 mm.

Durante l’attraversamento di terreni sconnessi o strade asfaltate, ridurre al minimo il rumore è diventato un must per il comfort moderno. Hymer e BASF hanno lavorato per creare un pacchetto personalizzato di rumore, vibrazioni, durezza (NVH). È dotato di Cellastro, un poliuretano microcellulare e compatto che lavora per ridurre al minimo le vibrazioni e il rumore nel telaio, nella guida e negli interni del veicolo.

Un veicolo di lusso, ovviamente, deve avere finiture di lusso. Il team di progettazione ha stabilito che Haptex avrebbe fornito un interno accogliente e sofisticato. Questo poliuretano è una morbida similpelle disponibile in diverse trame e colori. Per quanto riguarda l’illuminazione, il team ha optato per due lampade a sospensione con diffusori realizzati in Ultramid Vision, un materiale traslucido resistente agli agenti chimici e ai graffi.

La stampa 3D era una tecnologia moderna che il team di progettazione voleva incorporare nel veicolo. Più di 100 componenti sono stati scelti per essere stampati in 3D sia per l’interno che per l’esterno, compresi i rivestimenti dei passaruota. L’utilizzo dei più recenti materiali di stampa 3D disponibili consentirebbe al team di stampare parti durevoli, simili alla gomma, dove necessario, continuando a farlo con il metodo di produzione più economico.

Con i materiali selezionati e il concetto in atto, il passo successivo è stato riunire tutto nel modo più efficiente possibile.

I vantaggi del software moderno

Le tecnologie VR hanno svolto un ruolo importante nella progettazione di VisionVenture. (Immagine per gentile concessione di Siemens.)

Seguendo le orme di altri produttori automobilistici e aerospaziali, il portafoglio Siemens Xcelerator ha consentito agli ingegneri Hymer di trasformare il concept car in uno reale. Il team è stato in grado di creare un thread digitale durante tutto il processo utilizzando i software NX, Solid Edge, Simcenter e Teamcenter.

Solid Edge è stato un componente chiave della parte CAD del processo. Hymer ha diverse sedi europee e i suoi ingegneri in ciascuna struttura utilizzano Solid Edge, che semplifica il processo di progettazione. Grazie ai modelli creati in NX, il team Hymer è stato in grado di importarli facilmente.

“L’interfaccia di Solid Edge supporta il nuovo utente, quindi è facile da imparare: i nuovi colleghi richiedono solo una formazione minima”, ha affermato Stefan Ziegler, responsabile della ricerca e dello sviluppo per l’industrializzazione di Hymer. “Allo stesso tempo, questo software CAD 3D ha tutto ciò di cui abbiamo bisogno per creare un gemello digitale completo dei veicoli, comprese potenti capacità di tubi”.

I camper Hymer sono noti per i loro tubi per fluidi e cablaggi elettrici di alta qualità. Questi componenti devono avere design di precisione. Solid Edge Xpress Route 3D ha consentito al team di progettarli e instradarli in modo efficiente, garantendo al tempo stesso l’integrità strutturale del veicolo. Poiché Solid Edge incorpora analisi di modellazione a elementi finiti, gli ingegneri sono stati in grado di eseguire verifiche quotidiane. Hymer ha un reparto di analisi specializzato nel suo reparto di costruzione leggera, The Team Technology (TTT), che utilizza Simcenter per analisi più complesse. Grazie al doppio livello di verifica, le prime fasi del processo di progettazione del prototipo hanno richiesto meno prototipi fisici.

Un altro elemento vitale del portafoglio software Siemens su cui gli ingegneri facevano affidamento era Teamcenter. Questo porta il mondo virtuale nel processo di progettazione del prototipo. La suite aggiuntiva di visualizzazione del ciclo di vita ha fornito un mezzo per importare il gemello digitale e utilizzare la realtà virtuale (VR) per creare prototipi digitali. Utilizzato per l’intero veicolo o solo per alcune parti, questo strumento VR ha reso più facile verificare i design ergonomici e determinare se fossero pratici. I risultati sono stati piuttosto vantaggiosi per il team Hymer.

“Utilizzando le funzionalità di mockup digitale della visualizzazione di Teamcenter, possiamo identificare e risolvere i problemi prima che diventino problemi costosi”, ha affermato Frank Heinrichsen, responsabile marketing di Hymer. “La prototipazione virtuale ci ha aiutato a ridurre dell’80% i mockup e i prototipi fisici”.

Quando è arrivato il momento di visualizzare e analizzare i progetti digitali, Teamcenter ha reso tutto più semplice grazie al suo formato di file JT. Anche se i membri del team non disponevano del software CAD, potevano utilizzare il visualizzatore JT2Go gratuito per accedere ai rendering realistici. La capacità di aprire collaborazioni con partner e fornitori esterni ha ulteriormente contribuito all’efficienza del progetto.

Poiché il formato JT di Solid Edge elimina la necessità di conversione o preparazione dei dati, le informazioni sulla geometria erano pronte in pochi minuti, quindi non è stato necessario attendere giorni per la traduzione e la pulizia dei dati, anche se è stato utilizzato un software diverso. Ad esempio, molti dei cablaggi meccanici e dei cavi sono stati creati utilizzando software diversi. Teamcenter ha consentito loro di integrarsi agevolmente in un unico modello.

Un altro elemento in Teamcenter è Rapid Author, che crea tutta la documentazione. Invece di dover sviluppare manualmente le istruzioni elettroniche per le persone che assemblano il veicolo ei suoi componenti, Rapid Author esegue questo compito. Oltre a eliminare un’altra fase del processo, ha semplificato la formazione dei dipendenti.

Il VisionVenture è solo un concept RV e non è disponibile per l’acquisto.

Jeffrey Heimgartner da engineering.com

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi