Karver è noto per le apparecchiature di coperta ad alte prestazioni e ora i francesi offrono set di dati di stampa 3D gratuiti per alcuni accessori, incluso un blocco con cuscinetti a sfera
 

Nessun processo di produzione sta facendo progressi così rapidi come la stampa 3D. Non sorprende quindi che la tecnologia non sia più utilizzata esclusivamente per la produzione di prototipi. Ad esempio, il produttore di raccordi UBI Major produce parti dei suoi sistemi a rulli e gabbie di cuscinetti per blocchi di deflessione utilizzando il processo di stampa 3D. Lo specialista delle costruzioni leggere Karver fa un ulteriore passo avanti. I francesi non solo utilizzano la tecnologia da soli, ma ora offrono anche raccordi selezionati come record di dati che puoi stampare tu stesso. I dataset possono essere scaricati qui>>
 
Attualmente la gamma comprende componenti piuttosto semplici come occhielli di guida, bitte di diverse dimensioni o cunei per pinze curry. Tuttavia, esiste anche un set di dati per un blocco con cuscinetti a sfera con un carico di lavoro di almeno 300 chilogrammi. “Vogliamo offrire ai nostri clienti l’opportunità di stampare da soli parti semplici, se necessario”, afferma l’amministratore delegato Tanguy de Larminat. In consultazione con rivenditori e cantieri navali, la gamma verrà ulteriormente ampliata in futuro.
Foto: Screenshot 
I dati sono attualmente disponibili per sei raccordi, ma il servizio deve essere ampliato



Colligo Marine aveva già seguito un approccio simile alcuni anni fa ed aveva esposto i corrispondenti prototipi al METS di Amsterdam, vedi qui . Tuttavia, i materiali ad alta resistenza utilizzati all’epoca potevano essere elaborati solo con stampanti industriali, motivo per cui gli americani non perseguirono ulteriormente il sistema.
 
 

A causa delle specifiche di forma e materiale, i blocchi Karver non dovrebbero essere così facili da stampare, almeno con i dispositivi FDM che sono convenienti per utenti privati. L’abbreviazione sta per Fused Deposition Modeling e descrive il processo più semplice per la stampa di parti in plastica. A seconda del design della stampante, è possibile elaborare vari materiali termoplastici come PLA, PETG, ABS, nylon o TPU simile alla gomma. Le stampanti più economiche con questa tecnologia costano circa 300 euro. Se hai voglia di sperimentare, puoi usarlo per creare parti incredibilmente pratiche per la barca. Abbiamo provato come funziona e quali problemi sorgono in YACHT 17/2022.
Diventa più complesso quando i metalli devono essere lavorati e di solito viene utilizzata la cosiddetta fusione laser selettiva. Nel processo, un laser brucia il contorno del componente in un sottile strato di polvere di metallo, che fonde il materiale. Questo crea un pezzo solido strato per strato.
Un’applicazione è costituita da raccordi speciali per singoli edifici o ristrutturazioni. “Avevamo il top fitting per il nuovo albero del classico ‘Varuna’ di 60 piedi stampato in alluminio. Questo ci ha permesso di costruire sottosquadri e risparmiare peso”, afferma Michael Kraske dell’azienda di ingegneria meccanica Werner Kluge di Kiel. Poiché ora esiste un’intera gamma di fornitori di servizi, in linea di principio la tecnologia può essere utilizzata anche da designer per hobby.
 

Parti metalliche significativamente più grandi possono essere prodotte con Wire Arc Additive Manufacturing (WAAM). Un robot industriale modificato applica un cordone di saldatura dopo l’altro creando così un pezzo. La dimensione è limitata solo dal raggio d’azione del braccio del robot. Inoltre, qualsiasi metallo saldabile può essere lavorato.
Un impressionante esempio di utilizzo nella costruzione di yacht è la bomba a chiglia in alluminio lunga circa 4,50 metri stampata dal produttore di stampanti olandese MX3D e KM Yachtbuilders. “Per le nostre piccole serie e le singole costruzioni, la produzione di stampi per la zavorra di piombo è antieconomica. Ecco perché produciamo valigie in alluminio in cui versiamo il piombo”, spiega Rene Feenstra di KM. “Ma sta diventando sempre più difficile trovare saldatrici in alluminio, quindi il suggerimento sulla pressione ci si adattava bene”, afferma Feenstra.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi