KAV Il casco da bici reinventato stampato in 3D su Kickstarter


 
Un’area in cui abbiamo visto molte attività di stampa 3D è nei caschi . Ora, KAV si unisce alla mischia con un casco su misura e personalizzato in massa. La società afferma che l’apprendimento automatico viene utilizzato per prendere le misurazioni immesse e trasformarle in un design personalizzato. Non è chiaro il motivo per cui utilizzerebbero l’apprendimento automatico per farlo. L’azienda promuove un “sistema di gestione dell’energia brevettato”, che porta a un “casco più sottile” con meno resistenza e che pesa 300 grammi. Si dice anche che il casco allontani il calore otto volte meglio dei caschi in schiuma.

“Nonostante un mercato in cui ogni aspetto del ciclismo, dal cambio alla posizione della sella, è ottimizzato per le massime prestazioni, i ciclisti hanno dovuto accontentarsi di poche taglie adatte a tutte le mentalità per proteggere la parte più importante del corpo. Il casco da bici KAV continua la nostra tradizione di creare un casco senza compromessi in termini di prestazioni e protezione, reso possibile dalla nostra tecnologia di fabbricazione su misura. Il mio KAV sostituisce e migliora il mio precedente casco aerodinamico e il mio casco da strada ventilato, mentre la copertura occipitale aggiuntiva è perfetta per fornire una protezione extra per le mie avventure sulla ghiaia”, afferma Whitman Kwok, CEO di KAV.
L’azienda afferma di poter realizzare il casco in 7 miliardi di taglie per bambini e adulti. Inoltre, KAV afferma che la loro “struttura di compressione a base esagonale è fino al 20% più leggera della schiuma EPS e più efficiente nell’assorbire le energie dell’impatto. Mentre la schiuma è isotropa, la stampa 3D consente di ottimizzare il sistema di gestione dell’energia per accartocciarsi e tagliare riducendo le accelerazioni rotazionali associate alle commozioni cerebrali.

Mi piace l’idea che abbiano essenzialmente progettato una zona di deformazione per gli umani che sfrutta le proprietà anisotrope delle parti stampate in 3D. Questo è un eccellente esempio di come prendere un bug e trasformarlo in una funzionalità. Ho sostenuto a lungo di progettare zone di deformazione in tutti i tipi di oggetti per un fallimento prevedibile e pianificato.

Il casco KAV, realizzato in TPU e prodotto a Redwood City, negli Stati Uniti, è ora su Kickstarter e, al momento della stesura, ha ricevuto $ 15.000 in finanziamenti molto più del modesto obiettivo di $ 8.000. Il casco è di ben $ 275 al prezzo di Kickstarter, mentre il costo successivo dovrebbe essere di $ 375.

Un dettaglio interessante è che, invece di scegliere una nuova app di scansione 3D, l’azienda ti chiede solo di misurare la testa. Ciò indica che esiste una notevole opportunità nelle app di scansione su stampa 3D che si rivolge a varie aziende che non desiderano spendere tempo e denaro per creare le proprie app. Un altro dettaglio molto interessante è che le fodere e i caschi saranno realizzati utilizzando stampanti 3D desktop. Dico da tempo che le macchine desktop verranno utilizzate per la produzione, ma questo è un esempio confortante di qualcuno che desidera realizzare parti per uso finale su macchine desktop. Ciò renderebbe l’investimento iniziale e il costo per unità davvero molto bassi!

KAV non è l’unico nel mondo dei  caschi stampati in 3D. Ora puoi acquistare un casco personalizzato stampato in 3D da Kupol o Hexr. Molti dei partecipanti alla sfida del casco NFL utilizzano anche la stampa 3D per i loro caschi . Perché l’additivo è una tecnologia così interessante per i caschi?

Con la stampa 3D, possiamo creare geometrie personalizzate per abbinare il tuo cranio, offrendoti una migliore vestibilità. Inoltre, possiamo anche realizzare strutture a traliccio o ad alveare leggere che forniscono ammortizzazione, ma con un peso e/o massa e/o con un profilo più sottile. Allo stesso tempo, questi caschi possono essere progettati per fare cose nuove. Si potrebbe incorporare un migliore flusso d’aria in modo che il tuo movimento ti dia un po’ di aria condizionata tanto necessaria. Potrebbero essere progettati per assorbire il sudore o agire in modo ottimale come un dissipatore di calore. Forse la possibilità più interessante è che i caschi possano essere progettati per assorbire tipi di impatto molto diversi. Quindi, una forte forza contundente potrebbe essere evitata, così come un forte impatto veloce, con lo stesso design.

Penso che i caschi e altri dispositivi di protezione siano un’eccellente opportunità per i prodotti stampati in 3D. La gente pagherà per la sicurezza. Apprezzeranno gli articoli su misura. Le parti non sono troppo grandi. Possiamo anche migliorare le proprietà di raffreddamento e le proprietà di impatto del dispositivo. C’è anche un fattore “guardami” quando si indossano queste cose che possono anche renderle virali in specifiche comunità di mountain bike, ad esempio. Sono molto entusiasta della prospettiva che la stampa 3D conquisti il ​​mercato all’ingrosso del ciclismo e credo davvero che i dispositivi di protezione possano essere un’enorme industria per la stampa 3D in futuro.

Be the first to comment on "KAV Il casco da bici reinventato stampato in 3D su Kickstarter"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi