La startup di tecnologia alimentare “Mooji Meats” raccoglie 3 milioni di dollari in un nuovo round di finanziamento, utilizzando la tecnologia di stampa 3D per produrre carne artificiale
Informazioni sulla stampa 3D2022
 
Secondo i media stranieri TechCrunch, la start-up di tecnologia alimentare “Mooji Meats” ha recentemente annunciato di aver ricevuto un nuovo round di finanziamento di $ 3 milioni . Gli investitori includono Y Combinator, The Good Startup, Collaborative Fund, Lever VC e AgFunder.

La startup con sede a Baltimora, nel Maryland, ha annunciato il mese scorso di essersi assicurata un finanziamento iniziale di 2,5 milioni di dollari per accelerare lo sviluppo della tecnologia di stampa 3D.

A differenza di altre start-up che si concentrano sulla carne macinata artificiale , la tecnologia di stampa 3D di “Mooji” può imitare la struttura dell’intero blocco di carne. Il CEO Insa Mohr ha affermato che la ricerca e lo sviluppo della “carne tagliata” è fondamentale per l’industria della carne artificiale.

“Da un lato, la tecnologia di stampa 3D può aiutarci a creare un gusto autentico e di alta qualità; dall’altro, questa tecnologia può ridurre i costi di produzione e ottenere economie di scala”, ha aggiunto Mohr.

Utilizzando la tecnologia sviluppata da Harvard SEAS, l’azienda è in grado di “stampare” utilizzando centinaia di ugelli contemporaneamente, consentendo una produzione più rapida, a basso costo e su larga scala. La società utilizzerà un terzo dell’attuale round per investire nell’aggiunta di laboratori e attrezzature, un terzo per il reclutamento e il restante terzo per le spese amministrative. L’azienda ha ora assunto sette ingegneri.

La tecnologia è ancora in una fase abbastanza precoce, ha detto Mohr, con i primi prototipi di “carne stampata” che dovrebbero essere sviluppati entro i prossimi sei mesi. L’azienda prevede di immettere ufficialmente sul mercato la “stampante per carne” entro il prossimo anno e mezzo.

“Mooji” ha affermato che due società europee e una società statunitense si sono iscritte come sue clienti.

Secondo le stime di ricerca e ricerche di mercato, entro il 2025 il tasso di crescita annuale composto del mercato globale della stampa 3D commestibile raggiungerà il 32,05% e la dimensione del mercato raggiungerà i 484.004 miliardi di dollari USA.

Secondo i dati, l’applicazione della tecnologia di stampa 3D in campo alimentare può essere fatta risalire al progetto “Fab@Home” del Computational Synthesis Laboratory della Cornell University nel 2006. Gli studenti hanno sviluppato la prima stampante alimentare utilizzando materiali compositi e produzione additiva Viene utilizzata per stampare cioccolato, pasta per biscotti e formaggio, ecc. utilizzare la tecnologia di biostampa 3D La produzione di carne artificiale ha ufficialmente aperto la strada in cui la tecnologia di stampa 3D viene applicata alla produzione di carne alternativa (Nota: a causa di considerazioni sugli investimenti e sui vantaggi, “Modern Meadow” si è ora concentrato sulla pelle artificiale con un prezzo unitario superiore). Fino al 2018, il trend in aumento della carne alternativa a base vegetale ha dato vita alla carne a base vegetale stampata in 3D, rappresentata da “Novameat” e “Redefine Meat”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi