Scheurer Swiss stampa una finta luce blu per l’autobus dei vigili del fuoco di Mowag
 
Scheurer Swiss fornisce manichini a luce blu stampati in 3D per convertire un’ex autopompa svizzera in un veicolo per eventi fedele all’originale .

Scheurer Swiss è uno specialista nel campo dello sviluppo del prodotto che utilizza le più recenti tecnologie di costruzione in fibra composita e leggera. L’azienda è stata recentemente incaricata della produzione additiva di tre manichini a luce blu per la conversione di un camion dei pompieri dal noto produttore di veicoli a motore svizzero “General Dynamics European Land Systems – Mowag GmbH”, che un tempo era utilizzato come vigili del fuoco aziendali , in un originale autobus per eventi vintage. I pannelli a luce blu realizzati in plastica altamente resistente ai raggi UV e agli agenti atmosferici servono l’autopompa antincendio svizzera originale del 1987 in sostituzione delle luci blu originariamente funzionanti, poiché il loro funzionamento non è consentito nel contesto dell’uso civile del veicolo.

La stampa 3D lo rende possibile: dai vigili del fuoco alle auto d’epoca
In un comunicato stampa, Scheurer Swiss spiega che la stampa 3D del componente era più facile da ottenere rispetto ai processi di produzione convenzionali. Sei più flessibile e più veloce nella produzione.

“Abbiamo scelto deliberatamente la stampa 3D per la produzione dei manichini a luce blu dei vigili del fuoco. Ci consente di produrre un’ampia varietà di componenti stabili e resistenti e articoli unici come questo sulla base di un modello computerizzato, in modo flessibile, rapido e con il minor consumo di materiale possibile. “, afferma l’esperto di costruzioni leggere e proprietario di Scheurer Swiss, Dominik Scheurer, e continua: “A volte, come in questo caso, anche un semplice schizzo a mano del cliente è sufficiente come input per la successiva progettazione 3D assistita da computer dei componenti personalizzati”.
 
Materiali diversi, come nylon o plastica rinforzata con carbonio, possono essere lavorati sulla stessa stampante 3D utilizzando diversi processi di produzione additiva. Nel caso del rivestimento a luce blu dell’autopompa dei pompieri Mowag originale, che doveva essere convertita in un autobus per eventi, Scheurer ha optato per la plastica ASA molto resistente alle intemperie.

L’ingegnere sottolinea: “Grazie alla sua elevata resistenza ai raggi UV e agli agenti atmosferici, questa plastica è ideale per i prodotti finali utilizzati all’aperto”.
Anche i componenti stampati in 3D realizzati con questi e altri materiali , compresi i materiali rinforzati con fibre , possono essere ulteriormente lavorati. Dopo la stampa, le nuove luci blu della Mowag B300 sono state ulteriormente lavorate da una carrozzeria utilizzando il classico processo di verniciatura. Prima i pannelli sono stati stuccati, poi la verniciatura a base d’acqua. Lo stucco livella eventuali irregolarità e allo stesso tempo funge da protezione contro la corrosione. Fornisce inoltre un’adesione ottimale per il successivo strato di vernice.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi