La collaborazione fra WASP e IAAC di Barcellona si consolida con l’utilizzo della stampante 3D architettonica CRANE WASP

 L’uso di tecnologie avanzate per la costruzione e la ricerca dei materiali assicurano agli studenti dell’Università della Catalogna un approccio pratico proiettato nel futuro. 

L’incontro fra WASP (World’s Advanced Saving Project) e IAAC (Institute for Advanced Architecture of Catalonia, Barcellona) è nato quasi 4 anni fa e da allora le due realtà non hanno smesso di  collaborare per sviluppare la ricerca nel campo della produzione additiva dell’architettura sostenibile. 

IAAC sviluppa soluzioni tecnologiche e architettoniche con partner del settore ed insegna agli studenti nuovi approcci olistici all’architettura per rispondere alle attuali esigenze e sfide del Pianeta. WASP, fin dalla sua nascita nel 2012, ha l’obiettivo di rispondere ai bisogni dell’uomo con la stampa 3D. La casa costruita a KM0, utilizzando materiali naturali reperiti sul territorio è un sogno realizzato nel 2018 con GAIA, poi nel 2020 con TECLA ed, oggi, con i due concept store costruiti sulla spiaggia di Dubai per Dior. 

Il primo innovativo muro stampato in 3D con scala integrata è stato progettato da IAAC e realizzato attraverso la tecnologia Crane WASP  nel 2019 in occasione della fine del programma 3D Printing Architecture (3dPA). Il desiderio di sviluppare un nuovo approccio all’architettura più in armonia con la natura favorisce lo scambio in diverse aree di ricerca che includono l’utilizzo della stampante 3D CRANE WASP, la produzione robotica grazie nuovo LDM WASP Extruder XXL, la ricerca sui materiali e il design basato sulle prestazioni. 

Oggi sono nati nuovi stimoli che, basandosi sulle reciproche esperienze, consentono agli studenti del corso di 3D printing Architecture di usufruire dell’integrazione dei saperi dell’Università con le tecnologie WASP di ultima generazione. 

Il giorno 28 febbraio si inaugurerà il primo prototipo abitativo stampato in 3D con CRANE WASP in terra cruda al Valladura Labs in Spagna. 

Questa collaborazione è un brillante esempio dell’apertura di WASP alle Università e ai Centri di Ricerca di tutto il Mondo per stampare insieme le vie del futuro.  

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi