Intervista Ramon Thomas, CEO e co-fondatore di Urwahn Bikes

INTERVISTA: URWAHN PUNTA ALLA PRODUZIONE STAMPATA IN 3D DI 100 TELAI PER BICICLETTE ENTRO LA FINE DELL’ANNO

Il produttore tedesco di biciclette Urwahn Bikes e il marchio austriaco di motociclette personalizzate Vagabund Moto hanno collaborato alla creazione di una nuova bicicletta con un telaio in acciaio stampato in 3D. Un design insolito, la stampa 3D significa che il cosiddetto “Stadtfuchs” o “city fox” è più leggero del solito e i componenti elettrici sono aerodinamici nel telaio.

I partner hanno già evaso 50 preordini della bici. Urwahn ora punta alla produzione di 100 cornici stampate in 3D entro la fine dell’anno. Parlando con Ramon Thomas, CEO e co-fondatore di Urwahn Bikes, l’industria della stampa 3D apprende di più sull’Urwahn x Vagabund Stadtfuchs, lo sviluppo e la fabbricazione.

“L’adattabilità dell’habitat è la chiave per la sopravvivenza di ogni animale”, afferma Thomas.

“LA VOLPE È UN ARTISTA DI ADATTAMENTO MAGISTRALE. CONQUISTA LE NOSTRE CITTÀ CON GRANDE RAFFINATEZZA E INVENTIVA E SI FA STRADA SENZA SFORZO E SILENZIOSAMENTE ATTRAVERSO GLI ANGOLI PIÙ PICCOLI DURANTE LA CACCIA. [QUESTO] FUNGE DA MODELLO PER GLI STADTFUCHS. “

Dopo diversi anni di sviluppo, il team Urwahn x Vagabund, guidato dal designer Sebastian Meinecke, ha sviluppato il telaio per biciclette Stadtfuchs dall’acciaio ad altissima resistenza pre-legato 1.2709. Un sistema Multilaser che usa Concept Laser M2 viene utilizzato per realizzare il telaio, che viene realizzato come un assemblaggio e poi saldato insieme.

“Quando abbiamo iniziato a sviluppare il telaio Urwahn in un progetto universitario circa 4 anni fa, uno dei nostri primi prototipi era già stato stampato mediante fusione laser selettiva. Abbiamo anche sperimentato altre tecnologie di produzione “, spiega Thomas.

Una delle caratteristiche uniche di questa bici è l’assenza di un tubo sella, la staffa di supporto solitamente posizionata proprio sotto il sedile, conferendo al telaio un aspetto “fluttuante”. La stampa 3D ha inoltre consentito l’integrazione intelligente di un sistema di illuminazione a LED.

“Dopo aver continuato con la fusione di precisione, ci siamo resi conto che le pareti erano troppo sottili per questa procedura di produzione”, continua Thomas. “Pertanto, siamo passati a SLM e siamo riusciti a ottenere superfici molto buone e qualità ripetibile”,

Quelle caratteristiche positive in combinazione con la possibilità di integrare elementi tecnici come la luce, il passaggio dei cavi o il morsetto del sedile nel telaio, hanno qualificato per noi la stampa 3D. “

Il telaio della bici stampato in 3D è costituito dai tasselli principali, inclusi tubi trafilati, monostay, tubo sterzo, connettore del sedile, movimento centrale e forcellini. Durante il processo di progettazione, sono stati applicati nuovi tubi in acciaio CrMo ad alta resistenza a forma di lacrima per ottenere uno spessore della parete inferiore a 0,9 mm. Le parti sono state quindi saldate insieme.

“I profili tubolari disegnati a filigrana formano la struttura di base del nostro innovativo telaio in acciaio. Simile alle zampe posteriori di una volpe, il telaio posteriore elastico garantisce una manovrabilità dinamica e compensa le superfici stradali irregolari a vantaggio del comfort di guida ”, spiega Thomas.
A piena capacità, i partner di produzione Urwahn x Vagabund sono in grado di stampare in 3D 10 telai per biciclette a settimana. Entro la fine del 2019, i partner stanno attualmente prendendo di mira la produzione di 100 biciclette completamente assemblate. “In futuro”, aggiunge Thomas, “seguiremo questo approccio per l’ulteriore sviluppo del prodotto”.

“CON LE PROSSIME GENERAZIONI E LE VARIANTI DI PRODOTTO SAREMO IN GRADO DI INTEGRARE PIÙ COMPONENTI PER UNA BICICLETTA ANCORA PIÙ PURISTA.”

Un ciclo di produzione completo per la bicicletta Stadtfuchs dura 8-10 settimane e ha un prezzo di € 4.499. Per questo prezzo, al cliente viene fornita una bicicletta con protezione antifurto integrata (con localizzazione fornita tramite un’app), luci, un sistema di frenatura idraulica e silenzioso sistema di cambio Shimano.

La bici con stampa 3D Urwahn x Vagabund. Foto via Urwahn / Vagabund Moto.
“Siamo orgogliosi di definirci pionieri della tecnologia nel settore delle biciclette”, continua Thomas. “Dei numerosi preordini ricevuti, finora abbiamo realizzato 50 biciclette. Quest’anno puntiamo a raggiungere una produzione di 100 biciclette. “

Be the first to comment on "Intervista Ramon Thomas, CEO e co-fondatore di Urwahn Bikes"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi