Recreus ha lanciato il suo ultimo filamento termoplastico – PP3D (polipropilene) ‘EASY PRINT’

RECREUS LANCIA IL NUOVO FILAMENTO IN POLIPROPILENE ‘EASY PRINT’

Il produttore spagnolo di materie prime Recreus ha lanciato il suo ultimo filamento termoplastico – PP3D (polipropilene). Il materiale notoriamente difficile da stampare include un primer che deve essere applicato sul piano di stampa prima di ogni stampa. Recreus afferma che il primer consente di stampare facilmente il filamento di polipropilene, offrendo “massima adesione del materiale al letto”.

La natura resistente e chimica del polipropilene lo rende adatto a numerose applicazioni domestiche e industriali. Vediamo comunemente il materiale utilizzato per contenitori di alimenti e bevande, imballaggi chimici (come bottiglie di candeggina), componenti di siringhe mediche e persino per i cruscotti delle auto. Per le attività tecniche che desiderano stampare in 3D il materiale, PP3D sarebbe adatto a prototipi funzionali che richiedono isolamento elettrico, resistenza al calore, resistenza agli acidi, resistenza ai sali e agli oli. Secondo Recreus, PP3D è conforme alle direttive europee sui materiali a contatto con gli alimenti, sebbene i contenitori per alimenti per la stampa 3D siano generalmente sconsigliati indipendentemente dal materiale.

Il filamento è stato sviluppato con l’aiuto dello specialista in poliolefine Repsol ed è attualmente disponibile in bianco e nero. La temperatura di stampa consigliata è di 235 ° C con una velocità di stampa di 40 mm / s. Un elenco completo dei parametri consigliati è disponibile qui .

Apparentemente, la cosa che distingue il filamento di polipropilene di Recreus dal resto è l’inclusione del primer specializzato nella confezione. Il primer è lì per fornire aderenza, prevenendo deformazioni e deformazioni durante il processo di stampa. Vale la pena notare che il primer raggiunge la massima adesione a soli 40 ° C e inizia a staccarsi a 80 ° C, quindi gli utenti sono in grado di lavorare con temperature del letto estremamente basse. Ciò riduce il consumo di energia e prolunga la vita operativa dei componenti riscaldati nella stampante.

Affinché il primer abbia successo, si consiglia agli utenti di attendere cinque minuti dopo l’applicazione per consentire al primer di asciugarsi sul letto. Durante la stampa, il letto deve essere impostato su 40 ° C e quando la parte è finita, ruotandola fino a 85 ° C vedrà la parte stampata completamente rilasciata con la minima forza richiesta.

Man mano che i sistemi di stampa 3D avanzano, anche i filamenti che utilizziamo con loro. Pubblicato all’inizio di quest’anno, uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Tecnologia chimica di Pechino illustra in dettaglio lo sviluppo di un filamento composito a base di policaprolattone (PCL) infuso in amido per l’uso con macchine FDM a bassa temperatura. I ricercatori hanno quindi ulteriormente funzionalizzato il filamento mediante l’aggiunta di ingredienti bioattivi, conferendogli proprietà antibatteriche. Altrove, in un laboratorio di materiali dell’esercito americano, è stato creato un nuovo filamento multi-polimero ad alta resistenza progettato per essere utilizzato con stampanti 3D a basso costo.

Be the first to comment on "Recreus ha lanciato il suo ultimo filamento termoplastico – PP3D (polipropilene) ‘EASY PRINT’"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi