MX3D ha installato il suo ponte in metallo stampato in 3D ad Amsterdam

È stata una lunga attesa, ma, dopo due anni di attesa, la startup olandese di stampa 3D MX3D ha finalmente installato il suo ponte in metallo stampato in 3D ad Amsterdam. Quando è stato annunciato per la prima volta nel 2015 , MX3D Bridge è stato ampiamente visto come una visione impressionante per la tecnologia di stampa 3D e, sebbene sia stato completato nel 2018, installarlo è diventata la sfida più difficile.

Nel corso di tre anni, il team olandese dietro il progetto ha collaborato con una lunga lista di partner, tra cui Autodesk, Heijmans, Joris Laarman Lab, ArcelorMittal, Arup, The Alan Turing Institute, Lloyd’s Register Foundation, Air Liquide, ABB Robotics e Lenovo —per costruire effettivamente la struttura. Ciò ha comportato l’uso del sistema di saldatura robotizzata di MX3D, che utilizza Wire Arc Additive Manufacturing per fondere il filo metallico in un oggetto indipendente.

Il ponte MX3D in fase di fabbricazione nella sua struttura. Immagine per gentile concessione di MX3D.
Più avanti nel progetto, l’azienda ha deciso che avrebbe potuto portare ulteriormente l’aspetto tecnologico delle cose creando un gemello digitale del ponte . Con una rete di sensori progettata dal  Centre for Smart Infrastructure and Construction di Cambridge , dall’Alan Turing Institute, dalla Lloyd’s Register Foundation e dall’Imperial College London, il ponte è in grado di fornire dati relativi alla propria salute al team MX3D, incluso lo spostamento , deformazione e vibrazione. Cattura anche dati ambientali, come la qualità dell’aria e la temperatura.

Quando il ponte fu completato, la città di Amsterdam non era pronta per installarlo. Come MX3D CEO Gijs van der Velden aveva detto   : “A novembre 2020 abbiamo finalmente avuto un permesso, abbiamo rimosso il vecchio ponte e preparato il sito. Ci preparammo a caricare il nostro ponte sulla chiatta per la spedizione sul posto, ma… ancora una volta c’è stata una battuta d’arresto, poiché un ispettore cittadino ha ritenuto opportuno controllare il muro della banchina per difetti interni, poiché Amsterdam ha fatto crollare altri vecchi muri della banchina sul ultimi mesi. Meglio prevenire che curare, pensavano. All’inizio di aprile, i test sono stati completati. Ora aspettiamo il via libera. Quindi, il posizionamento è in corso e le speranze sono alte che possiamo stappare champagne quest’estate”.
La stima di van der Velden era accurata. Il bridge è stato installato e MX3D sta testando la rete di sensori. I visitatori di Amsterdam potranno visitare il ponte nella seconda metà di luglio.

Be the first to comment on "MX3D ha installato il suo ponte in metallo stampato in 3D ad Amsterdam"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi