RotBot dispositivo aggiuntivo per stampanti 3D per stampe senza strutture di supporto

Kit di aggiornamento per tutte le stampanti 3D:
Con “RotBot”, i ricercatori stanno sviluppando un dispositivo aggiuntivo per stampanti 3D che abilita oggetti con sporgenze e senza strutture di supporto

I ricercatori dell’Università di scienze applicate di Zurigo (ZHAW) hanno sviluppato “RotBot”, un processo di stampa 3D per la stampa 3D di oggetti con sporgenze e senza materiale di supporto. La stampante 3D è dotata di un asse di rotazione aggiuntivo, che consente di rinunciare completamente alle strutture di supporto nella stampa 3D FDM. I ricercatori stanno lavorando per realizzare il loro sviluppo come kit di aggiornamento per tutte le stampanti 3D desktop.

Logo dell’Università di scienze applicate di Zurigo (ZHAW)Due ricercatori dell’Università di scienze applicate di Zurigo ( ZHAW ) hanno presentato un processo di stampa 3D per sporgenze di stampa 3D che, secondo un comunicato stampa, non hanno tracce di materiale di supporto. La tecnologia chiamata “RotBot” ha lo scopo di consentire la stampa 3D con una sporgenza di 90 gradi senza alcun materiale di supporto. Le stampanti 3D esistenti potrebbero essere aggiornate per questo processo.

Dettagli su “RotBot”
Il ricercatore esamina la tecnologia di stampa 3D “RotBot”
I ricercatori di Zurigo stanno lavorando a una soluzione che le parti interessate possono utilizzare per aggiornare la loro stampante 3D (foto © ZHAW School of Engineering).
I ricercatori dello ZHAW hanno implementato un’idea simile quattro anni fa. Hanno sviluppato una stampante 3D con un tavolo di stampa mobile . Questo dovrebbe anche essere in grado di stampare forti sporgenze. Il tavolo aveva sei assi che possono spostare la testina di stampa e il tavolo di stampa. Il controllo con il software non può essere implementato in modo ottimale.

Con “RotBot”, la stampante 3D è completata da un ulteriore asse su cui si trova la testina di stampa. I dati di stampa devono essere ricalcolati. L’ugello è inclinato di 45 gradi e spostato su un asse di rotazione aggiuntivo invece di muoversi parallelamente al piatto di stampa come al solito.
La pressione del materiale di supporto non è necessaria a causa della testa inclinata. Si risparmia tempo, materiale e la rimozione delle strutture di sostegno e si evitano tracce visibili sulla superficie.

Oggetto di stampa 3D da stampante 3D con soluzione RotBot

Coni invece di strati
I ricercatori hanno rielaborato il calcolo del file di stampa al fine di ottenere i dati di stampa appropriati per la stampante 3D. L’oggetto 3D è diviso in un cono anziché in strati. Due nuovi algoritmi aiutano a preparare e post-elaborare i dati per il filtro dei dati. È ancora possibile utilizzare il solito slicer, che converte un modello 3D in istruzioni per la stampante 3D.

Le stampanti 3D esistenti possono essere aggiornate con la tecnologia, spiegano i ricercatori. Non è necessario acquistare nuove stampanti 3D. I ricercatori stanno lavorando alla realizzazione di un kit di aggiornamento RotBot

Be the first to comment on "RotBot dispositivo aggiuntivo per stampanti 3D per stampe senza strutture di supporto"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi