Voxeljet e il progetto di moto elettrica dell’ETH di Zurigo 

 

 Voxeljet ha utilizzato la sua tecnologia binder jetting per fornire stampi stampati in 3D a un progetto di motociclette elettriche focalizzato sugli studenti presso l’ ETH di Zurigo .

 con l’obiettivo di aumentare l’efficienza delle motociclette elettriche attraverso il recupero dell’energia frenante e un design della batteria modificato.

Gli studenti hanno assemblato un totale di 1.269 celle rotonde agli ioni di litio con una potenza totale di 15 kWh e quindi hanno utilizzato simulazioni di flusso assistite da computer per creare la struttura ottimale dell’alloggiamento della batteria che doveva essere a prova di perdite e garantire un contatto perfetto tra le singole celle e il flusso di olio di silicone. A causa delle dimensioni dell’alloggiamento elettrico, la sinterizzazione laser diretta del metallo è stata esclusa come mezzo di produzione e con il manager del gruppo che voleva “mostrare agli studenti la strada dal prototipo alla produzione in serie”, hanno deciso di utilizzare la fusione del metallo con un stampo in sabbia stampata.

Utilizzando i dati CAD digitali dell’alloggiamento della batteria, Voxeljet ha implementato la sua tecnologia di stampa 3D a getto di legante per produrre uno stampo in sabbia che avrebbe formato il modello per la fusione di una lega di alluminio-rame. Qui, una sabbia di quarzo a strato sottile di pochi micrometri e un legante a getto sono stati sovrapposti alternativamente l’uno sull’altro fino a quando la geometria specificata del componente successivo è stata stampata con alta precisione. L’alloggiamento della batteria Ethec è stato quindi fuso nella fonderia di alluminio di Kupral Spa a Brescia, in Italia.

I test pratici del prototipo ethec sono ancora in sospeso, ma il gruppo è fiducioso che l’e-motocicletta sarà in grado di raggiungere un massimo di 160 km / he, grazie al recupero e al nuovo concetto di batteria, raggiungere un’autonomia di circa 400 km. È ancora in corso anche la ricerca di un partner per la produzione in serie industriale della moto elettrica ethec.

Be the first to comment on "Voxeljet e il progetto di moto elettrica dell’ETH di Zurigo "

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi